Google+

È il solo asilo nel raggio di chilometri, ma il governo comunista lo chiude: «Fa fare una brutta figura al paese»

dicembre 29, 2012 Leone Grotti

Il governo comunista cinese della provincia rurale dell’Henan ha deciso di chiudere l’unico asilo di un povero villaggio perché danneggia l’immagine del paese. Jin Huifen ha 44 anni e guida l’asilo del villaggio di Yuzhuang da 16 anni. Lunedì scorso, la struttura ridotta in pessime condizioni ha guadagnato fama internazionale dopo un servizio fotografico che ne mostra il degrado.

«BRUTTA FIGURA PER LA CINA». Le foto di due dozzine di bambini tra gli uno e i cinque anni costretti in una fattoria riadattata a scuola ha fatto impietosire tutti. Compreso il governo comunista, che martedì scorso ha fatto visita alla scuola e ha rimproverato Jin Huifen perché ha aperto un asilo senza la licenza statale e ha ordinato di chiudere tutto. «Credo che dopo avere visto le foto – dichiara la donna al South China Morning Post – il governo abbia pensato che il mio piccolo asilo faccia fare una brutta figura al paese».

ADDIO SCUOLA. L’edificio è sicuramente in pessimo stato, ma come accade spesso nelle zone rurali della Cina è l’unico nel raggio di decine e decine di chilometri. «Gli asili autorizzati dallo Stato sono tutti lontanissimi – continua Jin – Questo è l’unico modo per loro di andare a scuola». I funzionari del ministero dell’Educazione non si sono posti questo problema e hanno deciso di chiudere tutto.

SPENDING REVIEW SCOLASTICA. I bambini dell’asilo sono per la maggior parte figli di migranti, che rappresentano forse il più grande problema della Cina contemporanea e che lavorano nelle grandi città del paese a migliaia di chilometri di distanza dalle famiglie. I loro figli, di conseguenza, vengono educati spesso dai nonni. Il 95 per cento delle scuole cinesi è in una zona rurale, soprattutto le scuole per l’infanzia rappresentano da sempre un grosso problema. Nel 2001 il Partito comunista ha dato il via al piano “abolire e consolidare”, con l’obiettivo di tagliare i costi, migliorando la qualità dell’educazione e l’allocazione delle risorse. Come? Chiudendo decine di migliaia di scuole rurali, che ospitano bambini di pochi villaggi, per creare istituti più grandi per aree più estese.

RISPARMIARE A DANNO DEI BAMBINI. Così, ogni giorno per 10 anni di fila (2001-2010) sono scomparse 63 scuole elementari, 3 scuole medie e 30 centri di insegnamento. Risultato: 230 mila scuole elementari sono scomparse, lasciando enormi problemi a tante famiglie che abitano nelle campagne. Ora sono tantissime le zone della Cina dove per decine di villaggi non c’è neanche una scuola. Come rivela lo studio “All for rural students”, le autorità locali sarebbero state premiate in base al numero delle scuole che riuscivano a chiudere. Risparmiare prima di tutto, anche se a danno dei bambini.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

In sella a una delle moto più speciali mai prodotte da BMW. La HP4 Race porta all’estremo il concetto di moto sportiva. Leggerissima potentissima, va fortissimo ma non è un mostro impossibile da domare, anzi… 80.000 euro sono tanti? Forse ma dopo che l’hai guidata potresti cambiare idea.

L'articolo Prova BMW HP4 Race proviene da RED Live.

COSA: LA LEGGENDA DI BASSANO, 500 km sulle Dolomiti  DOVE E QUANDO: Bassano del Grappa, Vicenza, 22-25 giugno “La Leggenda di Bassano” è una vetrina viaggiante di pezzi unici, una gara di regolarità riservata esclusivamente a vetture Sport-Barchetta costruite fino al 1960. Tra queste anche la Ferrari 250 Testa Rossa del 1958, che affronterà le più belle strade […]

L'articolo RED Weekend 22-25 giugno, idee per muoversi proviene da RED Live.

Sul mercato dal 2010 e aggiornata nel 2014, la Lexus CT200h iniziava a soffrire di uno sdoppiamento della personalità. A una meccanica moderna si accompagnava infatti una linea ardita sì, ma ormai un po’ datata. Una contrapposizione ora sanata dalla divisione di lusso Toyota che sottopone la propria berlina ibrida a un restyling sia estetico […]

L'articolo Lexus CT200h MY18: il cuore non si tocca proviene da RED Live.

Vernice opaca Verde Alpi, vetri posteriori oscurati e un’indole sportiveggiante: la Fiat 500X, una delle SUV compatte più apprezzate sul mercato, debutta nell’inedito allestimento S-Design, disponibile sia per la configurazione “cittadina” City Look sia per quella più fuoristradistica Off-Road Look. Prezzi da 19.950 euro. Vernice satinata a 1.300 euro La Fiat 500X, che condivide la […]

L'articolo Fiat 500X S-Design: urban look proviene da RED Live.

Il Festival della velocità si avvicina e, come ogni anno, la McLaren celebra il rito di Goodwood con una novità. Quest’anno tocca alla 570S Spider, vettura che va ad ampliare la gamma delle Sport Series in attesa dell’entrata a listino della nuova 720S, massima esponente della famiglia Super Series. Trasmissione a doppia frizione Non manca […]

L'articolo McLaren 570S Spider: io non ingrasso proviene da RED Live.

Strategie di Content Marketing - Video Academy di MailUp - banner iscrizione
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana