Google+

È buono, è bello, è bravo. L’elezione di Obama e il famoso terzismo del Corriere

novembre 8, 2012 Redazione

GIORNALISMO UBRIACO. Torniamo all’oggi. Anche l’intransigenza della Lega che dice di essere pronta a correre da sola se gli alleati non accetteranno la candidatura Maroni sembra destinata a fare da preludio a un’inevitabile sconfitta. Ma anche questa è una scelta politica: paradossalmente è la stessa strada che don Julián Carrón, guida spirituale di Comunione e Liberazione, suggerisce al suo Movimento quando invita a liberarsi «da qualsiasi pretesa egemonica» e ricorda l’esilio biblico del poolo di Israele che «spogliato di tutto capì dove stava la sua vera consistenza».
Claudio SchirinziCorriere della Sera Milano

YOU DON’T KNOW WHO I AM. Per ottenere l’accredito alla election night di Barack Obama – favolosa, s’è visto poi – spedisco una dozzina di mail. Chiedo aiuto ad accademici, diplomatici, colleghi, amici del sindaco Rahm Emanuel. Niente. Uno studente brasiliano di giornalismo al Columbia College, Ricardo Rosa, mi dice: andiamo. Arriviamo allo sconfinato McCormick Place (poveri colleghi agorafobici!). Banco accrediti. Due giovanotte dall’aspetto rock chiedono: credenziali? Mostro “Italians” e il profilo Twitter: accreditato.
Beppe Severgnini nella rubrica “Italians”, Corriere della Sera

IO, BARACK E ME. È stato bello esserci, al McCormick Place di Chicago.
Beppe Severgnini nell’editoriale del Corriere della Sera

BRAVO/1. Barack Obama è stato bravo, non soltanto con le parole.
Beppe Severgnini nell’editoriale del Corriere della Sera

BRAVO/2. Il presidente è stato bravo, in questa campagna elettorale, perché ha saputo trasformare l’ansia in speranza, la paura in voglia, l’incertezza in un nuovo progetto.
Beppe Severgnini nell’editoriale del Corriere della Sera

BRAVO/3. È stato il più bel discorso di Obama da molto tempo.
Paolo ValentinoCorriere della Sera

MITT SEVERGNINI. L’America ama il nuovo. È la sua forza ed è la sua tentazione. Il nuovo, stavolta, si chiamava Mitt Romney. Un mistero educato e pettinato che, dopo aver detto tutto e il contrario di tutto, avrebbe potuto fare qualsiasi cosa.
Beppe Severgnini nell’editoriale del Corriere della Sera

TUTTO E IL CONTRARIO DI TUTTO. L’America nuova ha battuto un’America già vista.
Beppe Severgnini nell’editoriale del Corriere della Sera

HA VINTO IL BENE. Conosco facoltosi americani che dicono: «Romney? Meglio per il nostro conto in banca, forse. Ma peggio per la nazione. E il conto in banca non è tutto. Vedere gli altri soffrire, per esempio, ha un costo. E non vogliamo pagarlo». Non è socialismo: è buon cuore, buon senso e lungimiranza.
Beppe Severgnini nell’editoriale del Corriere della Sera

NON È SOCIALISMO: È LUNGIMIRANZA. Obama ha fatto appena in tempo a celebrare la sua vittoria, che è arrivato puntuale l’avvertimento di due delle principali agenzie internazionali di rating. Se il presidente non interverrà subito per stabilizzare debito e deficit di bilancio, Moody’s e Fitch declasseranno gli Usa.
Stefania TamburelloCorriere della Sera

FOLLOW @SEVERGNINI. Gli americani più istruiti, che in maggioranza hanno votato democratico, l’hanno capito: le lezioni europee non sono tutte sbagliate, anzi.
Beppe Severgnini nell’editoriale del Corriere della Sera

OBAMA DELLA SERA. Chiunque le vinca (le elezioni italiane, ndr) nel 2013, comunque, presto si renderà conto che il «partito di Obama» non scommette su un Monti bis. Ma certo fa il tifo per un altro esecutivo guidato da lui.
Massimo FrancoCorriere della Sera

GUARDA MILANO. Com’è il cielo sopra Milano? Ingegneri, gruisti e operai-alpinisti che lavorano per costruire i grattacieli nei cantieri di Porta Nuova e Citylife lo raccontano su Sette domani in edicola.
Corriere della Sera

EH GIÀ. Lo scoop vero, quello che rimane, è frutto di lavoro, fatica, applicazione, intuito, intelligenza, serietà, credito professionale.
Gian Antonio Stella recenscisce Scoop di Giangiacomo SchiaviCorriere della Sera

VERSO IL BASSO. Oriento la fantasia verso un’altra destinazione.
Milo Manara intervistato da Malcom Paganiil Fatto quotidiano

BELLA TOPOS. Lei era in classe con 16 ragazze. Unico maschio. «Ma non ho disegnato ragazze per questo. Tette e culi sono un antico topos, ma di per sé non pulsano alcun fascino».
Milo Manara intervistato da Malcom Paganiil Fatto quotidiano

DUE PATONZE DUE MISURE. Se ne può fare un libro di disegni (del ventennio berlusconiano, ndr)? «Una storia di costume, a bassissimo tasso di erotismo. Non perché mi scandalizzi, ma quello di Berlusconi tra una maschera da calciatore e una finta infermiera è un Pantheon da rabbrividire. Una catastrofe estetica da lasciare senza fiato».
Milo Manara intervistato da Malcom Paganiil Fatto quotidiano

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un nome importante e un'eredità pesante, ma la Zaskar fa onore a entrambi e può essere considerata un riferimento per quella nuova classe di bici che reinterpretano il cross country

Rivoluzione in casa Corvette. L’ottava generazione della sportiva americana potrà contare sulla collocazione centrale anziché anteriore del motore e adotterà un V8 da almeno 650 cv. La nuova scocca dovrebbe restare fedele all’alluminio.

È la prima Bentley della storia alimentata a gasolio, oltre che la più “economica” a listino. Sotto il cofano della hyperSUV inglese pulsa il V8 4.0 TDI di derivazione Audi SQ7, forte di 435 cv e 900 Nm di coppia. Scatta da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi.

Quali sono, quanto costano, come sono fatti, in che misure sono disponibili e che prestazioni promettono i migliori pneumatici invernali sul mercato; ecco una guida completa.

È la variante sovralimentata della nota GTC 4 Lusso, con la quale condivide le quattro ruote sterzanti. Le 4WD del modello originale cedono il posto alla trazione posteriore. Mutua da California T e 488 GTB il V8 3.9 biturbo, proposto nello step da 610 cv.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana