Google+

Dossier – Sapori e visioni siciliane nelle tele paesaggistiche degli artisti isolani dell’800

ottobre 16, 2014 Mariapia Bruno

Mario Mirabella, Taormina. Veduta di San Domenico 1898-1910 ca, olio su tela. Collezione Antonello Governale, Palermo

Fa strano pensare che la tradizione artistica siciliana non abbia sviluppato alla grande il genere paesaggistico, con tutti gli scorci di mare, valli e montagne di cui questa calda terra è ricca. La pittura di paesaggio comincia ad affermarsi soltanto a partire dal XVIII secolo, quando il Grand Tour e la ricca produzione di stampe viene raccolta dai pittori dell’isola che cominciano a mettere a fuoco una modalità immaginativa del paesaggio che, partendo dalla cultura neoclassica e del primo Romanticismo, ben riflette il legame dei siciliani con il proprio territorio. Si tratta di artisti come Francesco Lojacono, Giuseppe Patania, Tommaso Riolo, Francesco Zerilli, Giuseppe Sciuti, Antonino Leto, Michele Catti, protagonisti della mostra intitolata Di là del faro. Paesaggi e pittori siciliani dell’Ottocento, che apre i battenti dal prossimo 9 ottobre a Palermo, negli spazi espositivi di Villa Zito.

04

Antonino Leto, Incidente a mezzogiorno 1870-1875 olio su tela Collezione Antonello Governale, Palermo

La retrospettiva, che rimarrà aperta fino al 9 gennaio 2015, trascina il visitatore nella produzione artistica che, storicamente, va dalla costituzione del Regno delle Due Sicilie sino all’epilogo della Prima Guerra Mondiale. Le oltre 100 opere selezionate, sono tutte di artisti siciliani o stabilmente attivi in Sicilia, che attraverso il tema del paesaggio hanno elaborato una rappresentazione specificamente identitaria dell’isola. E’ forte l’esaltazione di una coscienza nazionale di stampo romantico, fitto lo scambio linguistico con la geografia artistica nazionale e internazionale, tangibile l’influenza dell’attività degli ateliers fotografici, determinante la grande stagione della letteratura siciliana, di Verga, a Capuana, da De Roberto a Pirandello.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download