Google+

Dossier – Riunite a Milano le eteree e biondissime dame dei fratelli Pollaiolo

novembre 13, 2014 Mariapia Bruno

27. Piero del Pollaiolo Ritratto di giovane donna Milano Poldi PezzoliRiconosceremmo quei profili a metri di distanza. Sono le dame dei fratelli Pollaiolo. Già al plurale, perché non c’è soltanto quella del Museo Poldi Pezzoli di Milano, l’attrattiva principale di quel gioiellino che è la casa museo del collezionista meneghino, che val la pena visitare anche più volte nella vita, per ricordarsi quanta meraviglia riesce a creare, anche in dimensioni relativamente ridotte, l’amore per l’arte. Ma torniamo ad Antonio e Piero del Pollaiolo, i fautori di questi elegantissimi ritratti della seconda metà del quattrocento, che adesso possiamo vedere per la prima volta nella storia insieme, nel suddetto museo milanese, grazie a prestiti internazionali provenienti dalla Galleria degli Uffizi di Firenze, alla Gemäldegalerie di Berlino, al Metropolitan Museum of art di New York.

La retrospettiva, dal titolo Le dame dei Pollaiolo. Una bottega fiorentina del Rinascimento, è aperta fino al 16 febbraio 2015 e ci consente di fare un delizioso salto nel tempo fino all’epoca degli eleganti tessuti damascati e delle ricercate acconciature delle fanciulle bene del primo Rinascimento italiano. Bionde ed ingioiellate, queste eteree fanciulle sono il vessillo di una magna Italia, capofila di arti, scienze e buon gusto. Oltre ai loro ritratti, vengono esposti anche diversi dipinti di medio e piccolo formato, capaci di evidenziare le differenze tra la cultura pittorica di Antonio, caratterizzata da un disegno vigoroso e carico di energia, e quella di Piero, più preziosa e materica, attenta alla sfumature e alle trasparenze.

In occasione della mostra prendono anche il via le attività collaterali a supporto dell’iniziativa. Il primo appuntamento con i concerti sarà lunedì 24 novembre 2014  alle ore 20.30 presso laFondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi, Auditorium di Milano Fondazione Cariplo con il Concerto Straordinario in collaborazione con la Delegata del Sindaco di Milano alle Pari Opportunità.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un nome importante e un'eredità pesante, ma la Zaskar fa onore a entrambi e può essere considerata un riferimento per quella nuova classe di bici che reinterpretano il cross country

Rivoluzione in casa Corvette. L’ottava generazione della sportiva americana potrà contare sulla collocazione centrale anziché anteriore del motore e adotterà un V8 da almeno 650 cv. La nuova scocca dovrebbe restare fedele all’alluminio.

È la prima Bentley della storia alimentata a gasolio, oltre che la più “economica” a listino. Sotto il cofano della hyperSUV inglese pulsa il V8 4.0 TDI di derivazione Audi SQ7, forte di 435 cv e 900 Nm di coppia. Scatta da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi.

Quali sono, quanto costano, come sono fatti, in che misure sono disponibili e che prestazioni promettono i migliori pneumatici invernali sul mercato; ecco una guida completa.

È la variante sovralimentata della nota GTC 4 Lusso, con la quale condivide le quattro ruote sterzanti. Le 4WD del modello originale cedono il posto alla trazione posteriore. Mutua da California T e 488 GTB il V8 3.9 biturbo, proposto nello step da 610 cv.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana