Google+

Dossier – David LaChapelle, quando il successo dice grazie alla provocazione

aprile 30, 2015 Mariapia Bruno

@David LaChapelleChe la provocazione, ben costruita, sia un trampolino di lancio per molti artisti, è concetto ormai assodato. E tra questi capofila dello stupire e provocare si posiziona David LaChapelle, protagonista di una grande personale appena inaugurata presso il Palazzo delle Esposizioni di Roma dal titolo David LaChapelle, dopo il Diluvio. Di quale diluvio si sta parlando? Di quello che aveva chiuso una serie del 2006 intitolata The Deluge e ispirata al Giudizio Universale di Michelangelo della Cappella Sistina. E dopo ogni diluvio, in teoria, si dovrebbero raccogliere i pezzi e ricomporsi, cosa che l’artista non fa assolutamente. Con questi pezzi si diverte, invece, a comporre uno strano puzzle dove vengon tagliati fuori gli esseri umani, solitamente con le loro belle carni in mostra.

Quello che si mette in mostra è un certo vuoto che ossimoricamente viene fuori dall’accumulo disordinato, dall’insensatezza del troppo. Sono immagini che devastano, che rendono pensierosi, opere dal contenuto respingente. La rassegna, promossa da Roma Capitale Assessorato alla Cultura e Turismo e prodotta da Azienda Speciale Palaexpo in collaborazione con Madeinart e David LaChapelle Studio, resterà aperta fino al 13 settembre 2015. L’esposizione ospita anche una rassegna di filmati di backstage che illustrano il complesso processo di realizzazione dei set fotografici di LaChapelle.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Alla versione orientata all’off road dell’ammiraglia Jeep si accompagna il debutto, per Renegade, del cambio a doppia frizione DCT in abbinamento al 1.6 Mjet da 120 cv. Svelati inediti pacchetti di personalizzazione Mopar e nuove serie limitate.

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

La Casa svedese torna a proporre una wagon di grandi dimensioni (4,96 metri). Al design ricercato e ai sistemi di sicurezza d’ultima generazione si affiancano moderni quadricilindrici sovralimentati a benzina e gasolio. La guida è un’esperienza sensoriale fatta di lusso e sostanza.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana