Google+

“Donne d’Italia. La metà dell’Unità” in mostra al Palazzo Blu di Pisa

marzo 8, 2011 Mariapia Bruno

Oriana Fallaci, Matilde Serao, Alda Merini, Grazia Deledda, Palma Bucarelli, Maria Montessori, Rita Levi Montalcini, Cristina di Belgioioso, Rosa Motmasson, Anita Garibaldi, Elena Regina, Anna Kuliscioff, Edda Ciano, Palma Bucarelli, Tina Anselmi, Nilde Jotti, Ilaria Alpi. Sono scrittrici, poetesse, intellettuali, storiche, scienziate, patriote, politiche, giornaliste che hanno fatto la storia della nostra nazione, donne determinate che hanno lottato e contribuito a costruire quel terreno fertile su cui si è sviluppata la civiltà italiana.

 

Adesso, in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, diventano protagoniste di una bella mostra allestita presso il Palazzo Blu di Pisa intitolata “Donne d’Italia. La metà dell’Unità”. E’ una iniziativa che racconta la storia del nostro paese attraverso le vicende di queste madri, mogli, figlie che nella vita quotidiana, nel lavoro, nella politica hanno fatto sentire la loro voce divenendo un punto di riferimento e un esempio non solo per le altre donne che hanno avuto più difficoltà ad emergere, ma per la società intera. Fotografie, immagini, spezzoni di film famosi, installazioni, metafore del fashion system, registrazioni di interviste e soprattutto opere d’arte – tra cui spiccano dipinti di Fattori e Guttuso – comporranno il percorso espositivo curato da Claudia Beltramo Ceppi, con l’ausilio di Luisa Bezzi, Tiziana Cipelletti e Stefano Rovai. La retrospettiva, che fa parte delle celebrazioni ufficiali dell’evento nazionale, è promossa dalla Fondazione Palazzo Blu con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa e con il patrocinio del Ministero per le Pari Opportunità, della Regione Toscana, della Provincia di Pisa, del Comune di Pisa, organizzata da Giunti Arte mostre musei e sarà visitabile dal 16 marzo al 26 giugno 2011.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La nuova ammiraglia della Stella è lunga 6,5 metri, pesa oltre 5 tonnellate ed è caratterizzata da una blindatura in grado di resistere sia alle armi d’assalto sia agli esplosivi. Adotta da un V12 6.0 biturbo da 530 cv. Il prezzo? 1,4 milioni di euro.

Una sella road da 63 grammi per dimostrare dove la tecnologia può portare ma anche un modello specifico da endurance, che offre comfort e supporto extra, e uno dedicato ai biker più esigenti.

La concept giapponese anticipa il design dei futuri modelli Mitsubishi. È dotata di un powertrain ibrido plug-in con tre motori elettrici. Una soluzione che porta in dote la trazione integrale a gestione elettronica e un’autonomia di 120 km a zero emissioni.

La Casa tedesca dedica un inedito pacchetto high performance alla SUV Q3. A un aspetto decisamente aggressivo si accompagnano cerchi in lega da 19 pollici e sospensioni sportive S Line. Aggiornamenti per le versioni Sport, Design ed S Line Exterior.

La seconda generazione della crossover coreana beneficia di lievi ritocchi estetici e di un moderno sistema d’infotainment. Debutta il 1.6 turbo benzina da 204 cv di derivazione Pro_cee’d 1.6 T-GDi GT.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana