Google+

Ditirambo a Roma non è un ristorante acchiappagonzi: intrigante e ghiotto dal primo al dolce

febbraio 23, 2014 Tommaso Farina

ditirambo-roma-gnocchiDitirambo: a chi ha fatto il liceo classico, già un nome del genere per un ristorante suona giusto. I non grecisti non pensino comunque a qualcosa di inquietante: il ditirambo, nell’antica Grecia, era un gran canto dedicato a Dioniso, il dio del vino, il più gaudente di tutto l’Olimpo. E da allora, “ditirambo” divenne, fatalmente, qualunque componimento poetico di argomento conviviale e godereccio.

Il Ditirambo, ristorante romano a pochi passi da Campo de’ Fiori, non ha un nome acchiappagonzi: promette quel che mantiene. Le due salette sono piccole e calde, con qualche tavolo forse ravvicinato ma non oltre il confine dell’accettabile. Il servizio è giovanile e spigliato. Magari non sarà superveloce: ma è il piccolo scotto da pagare, in letizia, per avere paste espresse e non precotte. In effetti, la cucina, di estrazione molto varia, è di rara autenticità, e per giunta non contristata da una scelta eccezionale di vini e soprattutto distillati.
Tra gli antipasti, il misto casalingo prevede prosciutto di Langhirano, salsiccia secca, panzanella con burrata, tre polpette (una di melanzane, una di zucchine e patate e una, eccellente, di bollito) e una mousse di ricotta e menta. Tutto buono. E non è l’unica scelta.

Di primo, ghiotti e imponenti i morbidi gnocchi di patate al sugo di papera; intrigantissimi i tagliolini con guanciale, carciofi e pecorino; d’aspetto ricco le pappardelle di farro con coniglio, pomodori secchi e formaggio Canestrato. Tra i secondi, merita un plauso il riuscitissimo vitello alla siciliana, panato al forno e molto leggero ma ricco d’umori; altrimenti, guancia brasata al Montepulciano d’Abruzzo; millefoglie d’orata; maialino al forno. C’è un vasto capitolo dedicato a piatti vegetariani. Chiusura con dolci da mangiare anche solo con gli occhi, a cominciare dal clafoutis di pere con crema inglese. Del vino abbiamo già detto.
Resta da dire del conto: circa 50 euro. Un plauso per il pane casereccio, davvero eccellente. Prenotate assolutamente, il posto è ambito.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana