Google+

Diabolik: il mistero e l’azione continuano

maggio 6, 2014 Amedeo Badini

Di Diabolik, questo raffinato e inesauribile personaggio inventato dalle sorelle Giussani più di 50 anni fa, abbiamo parlato qui. La provenienza francese, lo stile magnetico, il fascino particolare, tutto l’aspetto mitologico del personaggio, con le sue manie e le sue abitudini. Come testata Diabolik si è concessa poche differenze rispetto allo storico numero uscito nel 1962, ma è con Il Grande Diabolik, collana quadrimestrale uscita per la prima volta nel luglio 1997, che si sono prese nuove libertà. Innanzitutto, 170 tavole di ampio formato hanno permesso vicende più grandiose e più epiche. Inoltre, è stato possibile dedicare spazio ad un nuovo ed iconico autore, il bravissimo Giuseppe Palumbo, che si è specializzato nel rappresentare le vicendi di Diabolik, e di Eva e di Ginko, nel loro passato, quando erano più giovani.

In questo modo, una miniera d’oro di inesplorate avventure si apriva e la prima grande sperimentazione fu con il cult Quando Diabolik non c’era (Marzo 2003), storia di una giovane Eva, persa tra la difficile gioventù e la malavita sudafricana. Da lì in poi, ogni primavera ci ha regalato una storia del passato, in genere sceneggiata da Tito Faraci e disegnata da Giuseppe Palumbo (con i disegni ambientati nel presente di Cerveglieri, Facciolo, Zaniboni, oppure di Barison o ancora di Brandi e Di Bernardo, come in questo numero). Con questi numeri fuori serie, ma assolutamente regolari e coerenti con l’universo diaboliko, è nata la possibilità di approfondire personaggi minori, nuovi luoghi e diversi approcci, che non potevano trovare posto nella serie regolare.

diabolik1In questo numero appena uscito in edicola ci troviamo finalmente faccia a faccia con King, l’enigmatico e tirannico dominatore dell’isoletta nel Pacifico, in cui Diabolik crebbe. Il suo passato in una brutta guerra, criminalità organizzata di altissimo profilo, la ricerca di complici di alto profilo, futuri sudditi di un grande impero del male: sono questi gli ingredienti su cui si costruisce un personaggio solitario e per molti aspetti simile a Diabolik, con una sua morale e un suo codice. E intanto si alterna nel presente un nuovo funambolico colpo di DIabolik, contro tanti piccoli signorotti del crimine, incapaci di gareggiare in stile con la grandezza di King. Diabolik continua a donare ore di divertimento e di passione, di suspense e di avventura, senza disdegnare le doppie letture tipiche dell’abilità di Faraci. Lo stile di Palumbo, gotico e fatto di ombre, fa il resto, ammaliando il lettore. Il tutto, mantenendo integro il mistero e l’ambiguità che aleggiano su uno dei più grandi eroi della storia del fumetto.

La Vera Storia dell’Isola di King, soggetto di Mario Gomboli e di Tito Faraci, sceneggiatura di Tito Faraci, disegni di Giuseppe Palumbo, Di Bernardo e Brandi, 4,90€, Astorina

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana