Google+

Dannati super ricchi, date a Vendola quel che è di Dio e a Cesare tutto il malloppo

gennaio 9, 2013 Correttore di bozze

L’ITALIA NON È UN PAESE PER VECCHI. L’Italia fanalino di coda in Europa per la disoccupazione giovanile (37,1%). Cose che capitano quando si allunga l’età pensionabile. E pensarci prima?
Motto odierno del Fatto quotidiano

IL PARADISO NON È UN PAESE PER RICCHI. Il giorno dopo la battuta sui ricconi da mandare all’inferno Nichi Vendola è soddisfatto. Il «vetero-leninista», come lo bolla Casini, non solo non è pentito ma rilancia citando il Vangelo: «È più facile che un cammello passi per la cruna dell’ago piuttosto che un ricco entri nel Regno dei cieli».
Alessandra Longo, la Repubblica

IL VANGELO SECONDO HOLLANDE. Se lo dice il Vangelo, «che forse Pier mastica poco», potrà dirlo anche il leader di Sel che i ricchi in fuga dalle tasse, leggi Gerard Depardieu, meritano l’inferno.
Alessandra Longo, la Repubblica

È PIÙ UN ODIO GRATUITO. Io non ho nessuna concezione moralistica della ricchezza, nessuna invidia sociale.
Nichi Vendola intervistato da Alessandra Longo, la Repubblica

DATE A CESARE QUASI TUTTO. Ho risposto ad una domanda su Depardieu, uno che espatria, cambia nazionalità, per difendere il suo censo e si infila dritto nelle braccia di Putin. Le pare che non si possa evangelicamente dire di uno così che vada pure all’inferno?
Nichi Vendola intervistato da Alessandra Longo, la Repubblica

SONO UN TIPO MINIMAL CHIC. Ma lei con i cosiddetti ricchi ha un rapporto sereno o no? «Solo chi segue la mia storia con scientifica disonestà mi può inserire nella cultura massimalista e pauperistica. È esattamente il contrario».
Nichi Vendola intervistato da Alessandra Longo, la Repubblica

MEGLIO “VADANO AL DIAVOLO”. Le piacque a suo tempo il manifesto di Rifondazione, lo yacht in primo piano e la scritta “Anche i ricchi piangano”? «Mai piaciuto».
Nichi Vendola intervistato da Alessandra Longo, la Repubblica

UNA NUOVA STAGIONE INIZIATA OTTIMAMENTE. Mi rendo conto che sono monitorato momento per momento ma sono solo il paravento di una battaglia politica durissima. C’è chi vuole impedire la fine della stagione populista e l’avvio di una stagione di riformismo vero.
Nichi Vendola intervistato da Alessandra Longo, la Repubblica

PER ESEMPIO NELLA PUGLIA DI D’ALEMA. Renzi le ricorda che voi di Sel avete una grande responsabilità, quella di non far perdere la sinistra un’altra volta. «Battuta che si poteva risparmiare. Il centrosinistra l’ho fatto vincere anche dove non aveva mai vinto».
Nichi Vendola intervistato da Alessandra Longo, la Repubblica

COME TI ROVESCIO LA CROCIATA. Euro-crociata contro i gay. Da Francia a Gran Bretagna la Chiesa tenta di frenare le nuove leggi.
Titolo del Fatto quotidiano

SECOLI, FORSE MILLENNI. La cattolicissima Spagna è l’esempio più bruciante per l’Italia. Persino nel Paese dove la longa manus del Vaticano ha scritto per secoli le leggi, dal 2005 la situazione si è ribaltata.
Roberta Zunini, il Fatto quotidiano

AVERCELA, UNA BELLA CHIESA DI STATO. In Inghilterra, il premier Cameron ha detto di essere favorevole al matrimonio gay. La legge dovrebbe entrare in vigore entro l’anno e consentirà addirittura il matrimonio gay religioso. La Chiesa anglicana ha peraltro appena aperto il sacerdozio agli omosessuali.
Roberta Zunini, il Fatto quotidiano

EQUIPARAZIONEGGIAMENTO. L’Europa va verso l’equiparamento dei diritti…
Roberta Zunini, il Fatto quotidiano

È COSÌ DA ALMENO TREMILA ANNI. … mentre l’Italia rimane nel Medioevo, grazie alla politica prona al Vaticano.
Roberta Zunini, il Fatto quotidiano

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Grazie alla partnership con l'azienda di Asolo, l'airbag per motociclisti entra nella collezione BMW Motorrad. Ci sono proposte di vari colori, per uomo e donna.

Gli atleti dello scatto fisso saranno a Milano, il 1 ottobre, per giocarsi la vittoria finale del Red Hook, il criterium più ardito del mondo.

La coupé nipponica, attesa al debutto nel 2018, condividerà con la futura spider BMW Z5 pianale e materiali compositi. Potrebbe adottare un powertrain ibrido o, in alternativa, un V6 biturbo benzina da almeno 400 cv.

È la prima auto elettrica solare al mondo destinata alla produzione in serie. Debutterà nel 2018 con prezzi da 12.000 euro, un’autonomia massima di 250 km e un sistema di purificazione dell’aria mediante licheni.

Questa concept esposta a Parigi apre la via alle elettriche Mercedes di domani. Le parole d'ordine sono connettività, guida autonoma, condivisione ed elettricità

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana