Google+

Da Marino, oltre agli ottimi funghi, ci son piatti da lasciarci il cuore

aprile 27, 2014 Tommaso Farina

marino-quincinettoVisitare fuori stagione un posto rinomato per i funghi può sembrare cosa da pazzi. Eppure ci pensi su, e concludi: quando non ci sono i funghi, il locale dovrà pur sopravvivere, no? E così, pochi giorni fa ci siamo fermati a mangiare da Marino, a Quincinetto (Torino), borgo del Canavese al limitare del Piemonte. Da Marino, locale di tradizione, rinnovato da pochi anni ma sempre fedele a se stesso, si viene per i funghi. Vabbè, come quasi sempre in Italia, per funghi intendono solo i porcini, semplificando fin troppo la cosa. Comunque, nelle stagioni giuste, sono ottimi. E adesso? Qualche fungo magari si trova, ma non è del posto, e comunque non abbastanza per un ristorante. Ecco dunque una cucina tradizionale, a base piemontese-canavesana: non fatevi intimorire dal cartello “Specialità nazionali e internazionali”.

L’antipasto è al carrello, e segue la buona creanza del Piemonte: cipolle, insalata russa, peperoni, lingua in salsa verde, vitello tonnato, tomini. E, adesso che è stagione, gli asparagi con la salsa. Tutto buono.

Il primo piatto da lasciarci il cuore è la grande zuppa di ajucche: le ajucche sono erbe, o meglio piante montane tipiche della zona. È tradizione farci una grande zuppa col pane raffermo e il formaggio locale: una zuppa densa, quasi solida, di bontà commovente. Altrimenti, i tagliolini fatti in casa con le verdure; i ravioli di carne (come sopra, buonissimi); le crespelle con la fonduta. Tagliolini e ravioli sono serviti al carrello, mantecati in una padella e impiattati davanti al cliente, che può farsi grattugiare il Parmigiano al momento, da un grosso pezzo.

Di secondo, la trota al burro o una tagliata di manzo (fatta bene), un filetto. In stagione, funghi in tutti i modi: suggeriti quelli fritti. Per dolce, bonet, tiramisù, crème caramel. Da bere, tutti i ricercati vini a base di nebbiolo della vicina Carema.

Servizio tutto al femminile, coordinato da simpatiche signore di tutte le età. Conto anticrisi: circa 30 euro. Menù solo a voce, purtroppo. Però ci si torna.

Per informazioni 

Da Marino

Loc. Montellina – Via Montellina, 7 –

Quincinetto (Torino) – Tel. 0125757952

Chiuso il lunedì

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.