Google+

Cucina pugliese a sazietà e con soddisfazione

giugno 23, 2017 Tommaso Farina

cibo

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Quattro anni e non sentirli. Poco meno di quattro anni fa, infatti, ci recammo a Milano, nell’Osteria della Pasta e Fagioli, e mangiammo bene. Ci siamo tornati la scorsa settimana, e abbiamo trovato tutto immutato. Perfino i prezzi: qui con 30 euro, massimo 35, ci si sfama. Anzi, si mangia a sazietà e con soddisfazione. Dietro l’insegna dell’Osteria della Pasta e Fagioli si cela un ristorantino di cucina pugliese che fa il suo onesto mestiere addirittura dal 1975: Carla e Gianni, da 42 anni, non si schiodano da questo angolo operaio e poco fascinoso di Milano, non lontano da Stazione Centrale e viale Monza. L’interno è stato acutamente paragonato a quello di un’antica utilitaria tirata a lucido: una sala che si è già vista molte volte nella cinematografia anni Settanta, o almeno quella è l’impressione. Comunque, è luminosa e dai tavoli grandi e ben disposti, non troppo vicini tra loro.

E ora si mangia. L’antipasto è a buffet self service, e comprende soprattutto le mitiche verdure sott’olio della tradizione apulica, a cominciare dagli amarognoli e famosissimi lampascioni. Per i più trasgressivi, ci sono anche mozzarelle, burratine e altri latticini regionali, oltre a qualche salume.

Di primo, lasciatevi conquistare dalle ricche e abbondanti orecchiette col sugo di cavalo (indovinatissimo) o col sugo di involtini, o ancora con le proverbiali cime di rapa. La pasta e fagioli che dà il nome al locale è preparata con le caserecce trafilate al bronzo, peraltro condite pure coi ceci o col ragù di castrato, a scelta.

Si prosegue lungo due strade: umidi e griglia. In umido, ci sono superbe polpette al sugo, da film in costume. E pure gli involtini sono al sugo, decisamente da approvare. La griglia si alimenta con la vera brace di legno, e ci finiscono sopra fiorentine, costate, filetti anche di cavallo, salsicce, castrato. Per dessert, tiramisù e pasticciotti.

Da bere, non molti vini pugliesi, ma buoni e a prezzo modico. Come tutto il resto. E il servizio è cordiale e simpatico.

Osteria della Pasta e FagioliVia Venini, 54 – Milano Tel. 02.26148014 Chiuso la domenica sera e tutto il lunedì

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

Pronta al debutto al prossimo Salone di Parigi, la wagon del Leone getta il guanto di sfida alle rivali premium. Con un sacco di argomenti, a cominciare dal design

L'articolo Nuova Peugeot 508 SW, cambio di rotta proviene da RED Live.

Sostituisce la Serie 6 e diventa la M più potente mai prodotta. Trazione integrale, quattro ruote sterzanti, eleganza e opulenza. Per andare veloci in qualunque condizione

L'articolo BMW Serie 8 Coupé, a volte ritornano proviene da RED Live.

In programma dal 20 al 22 luglio al Misano World Circuit, il WDW (World Ducati Week) di quest’anno si preannuncia rovente: i piloti Ducati si sfideranno in sella alla Panigale V4 S.

L'articolo The Race of Champions: la sfida tra campioni al WDW 2018 proviene da RED Live.

Sapete che il 60% delle V7 III, al momento dell’acquisto, sono richieste con almeno un accessorio montato (con prenza per quelli di ispirazione Scrambler o Dark)? Di più: per la sola V7 esistono a catalogo 200 parti speciali – fra queste ci sono ben 8 selle – mentre, se consideriamo tutti i modelli Moto Guzzi, […]

L'articolo Prova Moto Guzzi V7 III Rough, Milano e Carbon proviene da RED Live.

SCS, ovvero come ti rivoluziono il concetto di frizione. Anche MV Agusta debutta nel segmento delle trasmissioni “evolute” e lo fa con un sistema leggero e versatile. Sarà questo il futuro del cambio?

L'articolo Prova Mv Agusta Turismo Veloce Lusso SCS <br> addio frizione proviene da RED Live.