Google+

Cucina eritrea a Milano: buona, speziata ed economica

luglio 26, 2014 Tommaso Farina

eritrea-milano-saba1Ancora Milano, ancora un ristorante di cucina eritrea. Lo avrete capito: a noi questo tipo di cibo piace. E ci piacciono gli eritrei che fanno ristorazione a Milano: simpatici, gioviali. Particolarmente appassionato ci è parso Alberto, il patron, anzi il cuore del ristorante Saba, in via Lazzaro Palazzi, nel pieno della piccola enclave africana milanese. Lui è etiope, e sua moglie Saba, che si chiama come la famosa regina, è eritrea. In un pranzo tranquillo, in un giorno feriale, incontriamo solo lui, come sempre senza svelargli chi siamo. Alberto è contento di trovare un commensale che conosca la cucina eritrea, ma in ogni caso è prodigo di spiegazioni anche per il neofita.

Si può cominciare da un antipasto di sambusa, che sarebbero involtini di carne simili ai samosa indiani anche nel nome; oppure, con kategna, ossia la ‘njera (lo spugnoso pane eritreo che fa anche da posata) imbevuta di burro e di una particolare salsa speziata, incendiaria. Le spezie, come già vi narrammo, sono l’essenza della cucina eritrea. Trovano posto in quasi tutti i piatti. Il gored gored, per esempio, è carne di manzo («Uso solo la noce», rivela Alberto) appena scottata e tuffata nell’awaze, uno di questi illustri intingoli profumatissimi. Il segreto per un buon gored gored, secondo Alberto, è affogare rapidamente la carne nel condimento, senza stracuocerla.

eritrea-milano-sabaIn accompagnamento, la classica alisha (cavoli, patate e carote), il purè di lenticchie e quello di ceci. Non può tuttavia mancare lo zighinì, la pietanza eritrea più famosa: un altro spezzatino di carne, quest’ultimo cotto viceversa a lungo, in una salsa meno piccante, caratterizzata dal berberé, una sapiente mistura di spezie. Per chi non amasse il piccante, c’è lo Spriss bianco: un’altra pentolata di carne, questa volta assolutamente priva di spezie. Per concludere, qualche dolce tipico. Da bere, un paio di vini o di birre. Con antipasto e un piatto, si sta sui 14 euro a testa. Certo, non un investimento da rovina. Provate.

Per informazioni
Saba
Via Lazzaro Palazzi, 10
Milano
Tel. 02 29526533
Chiuso il lunedì

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi