Google+

Così Repubblica commemora Sic, il morto invano

ottobre 25, 2011 Redazione

RINTRONATI. Lo schiaffo dell’Europa è stato così forte che Bersani e Casini si incontrano per un lungo colloquio, ieri a Bologna.
Giovanna Casadio, la Repubblica

OK, SCUSA. Berlusconi non può più andare a Bruxelles, dopo un episodio del genere.
Barbara Spinelli, la Repubblica

MEGLIO RESTARE TRA I 6 ELETTORI DI FLI. L’asse franco-tedesco è l’unico che gioca la partita. Dire che siamo tra i 6 fondatori è cullarsi sugli allori.
Gianfranco Fini, la Repubblica

PORTA A PORTA. Bersani spiegherà poi che il colloquio del Pd al Colle è da inquadrare «in un giro di opinioni che sta raccogliendo il presidente della Repubblica».
Giovanna Casadio, la Repubblica

UN GESTO DI BOSSI PUÒ ANDARE? Senza un gesto politico non c’è possibilità di fare un lavoro serio, mentre una situazione politica nuova ci consentirebbe di prendere fiducia. (…) In assenza di gesti politici corrono le letterine, ma ci vuole un gesto politico che può ovviare a tante letterine.
Pier Luigi Bersani, la Repubblica

POVERA ME. L’età della vecchiaia si è spostata. Good news, per i nati negli anni Cinquanta. Merito della ricerca scientifica, dell’esercizio fisico, della chirurgia plastica? No, merito della crisi economica.
Lidia Ravera, il Fatto quotidiano

SVEGLIATI È PRIMAVERA. Dopo il buonumore generale, addirittura la allegria e la commozione nello spirito unitario della partecipazione alle elezioni, viene il momento di fare i conti. E l’onda di Ennahda, gli islamisti che si dichiarano moderati e “alla tunisina”, dilaga.
Paolo Hutter, “La deriva islamista contagia tutto il Maghreb”, il Fatto quotidiano

PRIORITÀ. Per noi prima viene la legge islamica, poi la Costituzione con le sue indicazioni di massima e infine arrivano le leggi specifiche e dettagliate.
Mustafa Abdel Jalil, presidente del Consiglio nazionale di transizione libico, intervistato da Lorenzo Cremonesi, Corriere della Sera

FINALMENTE LA P5. Non erano solo nonnismo i morsi nella caserma dei Nocs denunciati da Repubblica a inizio settembre. Dietro quelle violenze ci sarebbe qualcosa di più: una sorta di patto di sangue che fu stretto tra una manciata di teste di cuoio e i loro dirigenti.
Federico Angeli e Marco Mensurati, la Repubblica

SHAMPOO E BALSAMO? Il governo ha un’ultima e remota possibilità per mettere in campo misure concrete e strutturali.
Editoriale di ItaliaFutura, fondazione di Luca Cordero di Montezemolo, la Repubblica

OGNI SCUSA È BUONA. Mi credano i lettori, mi creda il valoroso collega del Corriere Sergio Rizzo, è molto meno dannoso per il paese che il Parlamento sia fermo piuttosto che sottomesso.
Furio Colombo, il Fatto quotidiano

IL “FASCIO” QUOTIDIANO. Segue, in un Parlamento di ricercati dai tribunali, e con un paio di “colleghi” già in prigione, la “riforma della Giustizia”.
Furio Colombo, il Fatto quotidiano

E IL GIORNALISMO? Forse si può commemorare la morte in pista del pilota Marco Simoncelli con un’elementare domanda: a che cosa servono, al giorno d’oggi, le gare di motociclismo e di automobilismo?
Giovanni Valentini, la Repubblica

DORMI DORMI. La sinistra americana torna a sognare: era dagli anni Sessanta che non vedeva nascere un movimento di base animato da ideali di equità sociale.
Federico Rampini canta l’epopea degli indignados di Occupy Wall Street, la Repubblica

MAGARI PRIMA LAVIAMOLI. Mettiamo un lenzuolo con la scritta dimissioni ai balconi e alle finestre, riempiamo le città con migliaia di drappi per chiedere al presidente del Consiglio Berlusconi di farsi da parte.
Appello dell’
Unità ai lettori

SIAMO SOLLEVATI. Il Gramsci di destra? Mai esistito.
Titolo dell’
Unità

EMBÈ, IO NO? Deve lavorare oltre 16 ore al giorno, vivere nella stessa casa dell’assistito, cucinare e pulire, accettare uno stipendio basso. Non è tutto: se si fa pagare in nero è meglio.
Vladimiro Polchi traccia «l’identikit della badante “perfetta” secondo i desideri delle famiglie italiane», la Repubblica

BASTEREBBE LEGGERE SCALFARI. Buona notte. I disturbi del sonno tra cambio di stagione e ritorno all’ora solare. Ecco come affrontarli.
Titolo e sommario della
Repubblica Salute

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La show car a batteria al debutto al Salone di Parigi può contare su di un motore da 170 cv e un’autonomia di 600 km. È una hatchback compatta disponibile a guida autonoma e anticipa 30 futuri modelli elettrici Volkswagen. Una rivoluzione.

La nuova ammiraglia della Stella è lunga 6,5 metri, pesa oltre 5 tonnellate ed è caratterizzata da una blindatura in grado di resistere sia alle armi d’assalto sia agli esplosivi. Adotta da un V12 6.0 biturbo da 530 cv. Il prezzo? 1,4 milioni di euro.

Una sella road da 63 grammi per dimostrare dove la tecnologia può portare ma anche un modello specifico da endurance, che offre comfort e supporto extra, e uno dedicato ai biker più esigenti.

La concept giapponese anticipa il design dei futuri modelli Mitsubishi. È dotata di un powertrain ibrido plug-in con tre motori elettrici. Una soluzione che porta in dote la trazione integrale a gestione elettronica e un’autonomia di 120 km a zero emissioni.

La Casa tedesca dedica un inedito pacchetto high performance alla SUV Q3. A un aspetto decisamente aggressivo si accompagnano cerchi in lega da 19 pollici e sospensioni sportive S Line. Aggiornamenti per le versioni Sport, Design ed S Line Exterior.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana