Google+

Contro i cristiani è in atto un genocidio

marzo 15, 2016 Redazione

siria-yabroud-chiesa-islam5

Articolo tratto dall’Osservatore romano – Via libera della Camera dei rappresentanti statunitense a una risoluzione, non vincolante, che condanna le atrocità commesse dal cosiddetto Stato islamico (Is) nei confronti delle minoranze religiose, inclusi i cristiani, definendole «genocidio». La misura è passata ieri con 393 voti a favore e zero contrari. L’Amministrazione Obama è chiamata ora a decidere formalmente se adottare o meno questa risoluzione. Il termine fissato dal Congresso per la decisione è il 17 marzo.

Il dipartimento di Stato potrebbe tuttavia chiedere più tempo per esaminare il dossier al fine di capire meglio se le azioni dei jihadisti rientrano nella definizione di genocidio come «atti commessi con l’intento di distruggere in tutto o in parte un gruppo etnico, razziale o religioso». L’adozione della risoluzione costituirebbe un passo importante per gli Stati Uniti: si tratterebbe infatti solo del secondo caso di adozione della definizione mentre è in corso un conflitto.

Alcuni giorni fa erano stati i vescovi statunitensi a scendere in campo per sollecitare l’Amministrazione a farsi promotrice di iniziative chiaramente in difesa delle minoranze. I vescovi, in un comunicato, hanno infatti chiesto «una risposta internazionale» contro «il genocidio in corso in Medio oriente contro cristiani, yazidi e altri gruppi religiosi».


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

21 Commenti

  1. Menelik scrive:

    Gli serve ancora tempo?
    Non gli sono bastati due anni?
    Chiaramente, aspettano che le vittime non ci siano più, cioè sono state tute ammazzate.

  2. Sebastiano scrive:

    Vacci piano con il bottiglione

    • Sebastiano scrive:

      Redazio’, se (giustamente) levate di torno la spuzzettatura del troll di turno, levate anche i commenti conseguenti (in questo caso il mio), senno’ sembra che stia rispondendo a Menelik e non all’ubriaco che è sparito. Thanks.

      • Silvio scrive:

        Mah…, veramente l’Is è stato creato, finanziato e supportato dai paesi islamici sunniti (in primis Arabia Saudita) in funzione anti sciiti.
        E cmq poco cambia, rimane sempre il fatto che guerre e atrocità provengono sempre dai musulmani (in quasi tutte le guerre oggi in essere nel mondo, sono direttamente coinvolti i musulmani! vorrà pur dire qualcosa!).

      • daily express scrive:

        Israele. Più precisamente il Mossad. Fanno e disfanno. E’ un gioco delle parti: Sebastiano fa il filoisraeliano perché manca di coraggio. Lui, se i nazisti avessero vinto la guerra, sarebbe stato dalla loro parte. Un perfetto italiota.

        • underwatee scrive:

          Solo voi credete al vostro ciarpame.

          • underwater scrive:

            Abu Khazen mi sembra molto Abu Mazen. Co scommetto che è la storpiatura del nome del leader di Fatah.

            • underwater scrive:

              1. Foucauld abusava della memoria di un grande sacerdote come fa con tutti.
              2. I servi siete voi, delle vostre paranoie.

          • recarlos79 scrive:

            si ma i vescovi americani dovrebbero parlare col papa dei poveri perché è convinto che se ci si difende si fa peccato.

            • underwater scrive:

              Non ha mai detto una cosa del genere. Ha detto a noi occidentali di non bombardare, e ha tuttora ragione, visti i risultati. La Santa Sede ha più volte chiesto un intervento internazionale che non si limitasse a sganciare bombe a distanza.

            • underwater scrive:

              E Filippino un jihadista persecutore mascherato.

              • underwater scrive:

                Sai com è, io mi confondo (e non lo ho fatto, volevo solo vedere se tu conoscevi che i Ricci nella Storiasono 2), tu millanti. Quando don Francesco parlava ai ragazzi di Catania, tu adoravi il tuo unico dio, l olio di ricino.

              • underwater scrive:

                Rievocando Lorenzo Ricci intendevo sottolienare come la tua conoscenza di don Francesco fosse del tutto millantata. Qui nessuno crede ai tuoi trascorsi ciellini.

            • Alberto scrive:

              “Noi lo sappiamo bene. Tutti quanti lo sanno e tutti quanti ne sono consapevoli ma tutti quanti fanno finta di non sapere: l’Isis è stato creato dalle potenze occidentali”. ( Monsignor George Abou-Khazen)-,.

              • underwater scrive:

                Focauld si sdoppia e parla di giochini. Ma non siamo fessi.

              • underwater scrive:

                Infatti anche gli arabi palestinesi sono invasori (638 d. C) e gli antichi cananei pre Esodo non centrano nulla etnicamente con loro. io però non ho toccato l argomento. Soffri di allucinazioni?

                • underwater scrive:

                  Casomai ai Galli. Ma tutto è diverso di fronte al diritto divino (degli Ebrei). Cari i miei troll, dovreste andare a ripetizioni, lo dico da prof di Storia. Adesso ritorno in aula, vi voglio ai primi banchi.

                • Focauld scrive:

                  Underwater-Pierino-Yoyo ho notato deve avere molto le idee confuse : sostiene che gli originari abitanti della Palestina non sono i palestinesi, ha scambiato don Francesco Ricci, grande persona carismatica di CL, con Lorenzo Ricci, generale gesuita del XVIII secolo, va a sentire, ma evidentemente non ad ascoltare, monsignor Coutts ed ora scambia il vicario apostolico di Aleppo con Mahmūd Abbās…

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un nome importante e un'eredità pesante, ma la Zaskar fa onore a entrambi e può essere considerata un riferimento per quella nuova classe di bici che reinterpretano il cross country

Rivoluzione in casa Corvette. L’ottava generazione della sportiva americana potrà contare sulla collocazione centrale anziché anteriore del motore e adotterà un V8 da almeno 650 cv. La nuova scocca dovrebbe restare fedele all’alluminio.

È la prima Bentley della storia alimentata a gasolio, oltre che la più “economica” a listino. Sotto il cofano della hyperSUV inglese pulsa il V8 4.0 TDI di derivazione Audi SQ7, forte di 435 cv e 900 Nm di coppia. Scatta da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi.

Quali sono, quanto costano, come sono fatti, in che misure sono disponibili e che prestazioni promettono i migliori pneumatici invernali sul mercato; ecco una guida completa.

È la variante sovralimentata della nota GTC 4 Lusso, con la quale condivide le quattro ruote sterzanti. Le 4WD del modello originale cedono il posto alla trazione posteriore. Mutua da California T e 488 GTB il V8 3.9 biturbo, proposto nello step da 610 cv.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana