Google+

Il premier inglese Cameron si piega alla Cina e rifiuta di ricevere il dissidente cieco Chen Guangcheng

giugno 7, 2013 Leone Grotti

Il grande dissidente cieco Chen Guangcheng, che ha svelato al mondo l’orrore e le conseguenze della legge sul figlio unico in Cina, è appena tornato negli Stati Uniti dopo un tour europeo, nel quale ha ricevuto premi da diversi paesi. Anche il Parlamento inglese gli ha consegnato un’onorificenza, ma il premier David Cameron e il ministro degli Esteri William Hague si sono rifiutati di incontrarlo, temendo ritorsioni economiche da parte della Cina.

VALORI E SOLDI. Intervistato dallo Spectator, Chen commenta, ridendo: «Forse non dovremmo condannarli per questo. Loro sono ancora molto spaventati dalla possibilità che il Partito comunista cinese si possa arrabbiare. La minaccia di ritorsioni economiche è un problema molto profondo. Se i paesi democratici non riusciranno a restaurare il loro sistema di valori, io non credo che riusciranno a riacquistare la loro prosperità economica semplicemente chinando la testa davanti a una dittatura».

 «IL PARTITO HA PAURA». La stessa cosa era successa a Giuliano Pisapia con il Dalai Lama a Milano. Al leader tibetano l’anno scorso non è stata conferita la cittadinanza onoraria come annunciato per paura che Pechino non si presentasse all’Expo. Ma la Cina è davvero così forte? «In realtà, il Partito comunista cinese ha paura di non durare per sempre – spiega ancora Chen, la cui famiglia in patria è ancora perseguitata – Se loro pensassero davvero di essere eterni, non ci sarebbero così tanti ufficiali corrotti che spostano i loro conti in banca in Occidente. Nessun regime può durare a lungo in modo stabile e prospero se governa con la repressione del suo stesso popolo e stuprando il volere della sua gente».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.