Google+

Cina. Per zittire gli attivisti, il partito comunista li fa ancora rinchiudere negli ospedali psichiatrici

febbraio 14, 2016 Leone Grotti

ospedale-psichiatrico-cina-ansa

Bisognerebbe sempre prendere con le molle le promesse del partito comunista cinese. Come accaduto per i laojiao, i campi di rieducazione attraverso il lavoro aboliti ufficialmente nel 2013 e riaperti l’anno dopo sotto diverso nome, anche la legge varata nel 2013 per impedire l’incarcerazione dei dissidenti negli ospedali psichiatrici non ha funzionato.

PIÙ DI 30 CASI. L’ultimo rapporto del China Rights Observer, gruppo di coraggiosi attivisti con base nella provincia centrale dell’Hubei, svela che nel 2015 ci sono stati più di 30 casi di attivisti cinesi rinchiusi in ospedali psichiatrici senza alcuna necessità medica, ma solo per farli sparire per un po’. «Quando il governo ha approvato la legge sulla salute mentale voleva limitare il fenomeno», spiega il fondatore del gruppo e autore del rapporto, Liu Feiyue. «Ma da quello che abbiamo constatato, questi crimini continuano a verificarsi».

«VOLEVO MORIRE». Soprattutto nei «periodi più sensibili», ad esempio durante l’annuale sessione di lavori del “Parlamento”, molti attivisti vengono presi e rinchiusi negli ospedali. Tra questi c’è Lu Liming, attivista di Shanghai, imprigionato in una clinica di Pechino dagli “intercettatori” assunti dal governo locale per impedirgli di portare una petizione. «Io sono normalissimo, non ho nessuna malattia mentale. Mi hanno legato a un letto dell’ospedale di Changping per due giorni e due notti», racconta. «Mi hanno obbligato ad assumere molti medicinali mentre mi tenevano legato e sono stato così male che volevo morire. Ancora oggi, a causa delle percosse, la mia testa è gonfia e mi fa male».

«MEZZO DI REPRESSIONE». «Chi porta petizioni al governo centrale o provinciale, per quanto sia legale, è considerato un nemico», spiega ancora Liu. «Il sistema di sorveglianza è sempre più rigido e qualunque cosa possa minacciare il mantenimento del potere da parte del partito è visto come una minaccia. Gli ospedali psichiatrici sono solo un mezzo di repressione tra gli altri». Chi viene rinchiuso, spesso si ritrova polsi e caviglie ammanettati, è costretto ad assumere psicofarmaci, senza possibilità di ricevere visite da parenti e amici.

tiger-bench-panca-tigreDICHIARAZIONI DA FIRMARE. Gli ospedali non rilasciano i “pazienti” fino a quando non c’è il consenso della polizia, che solitamente arriva solo dopo che gli attivisti firmano documenti in cui si impegnano a non portare mai più petizioni al governo. A volte però può accadere anche di peggio. Per punire Zhu Jindi, attivista di Shanghai, la polizia non ha rinchiuso lei ma suo figlio in una clinica.

PANCA DELLA TIGRE. «L’hanno rinchiuso per 51 giorni e nessuno della nostra famiglia è stato informato», testimonia la madre. «Poi un giorno un tribunale ha sentenziato che doveva ricevere trattamenti psichiatrici. Durante il soggiorno è stato legato alla “panca della tigre” (nella foto, nome di una tortura molto usata, ndr) giorno e notte. L’hanno poi legato mani e piedi al letto, costretto a urinarsi e defecarsi addosso».

Foto Ansa


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

COSA: LA LEGGENDA DI BASSANO, 500 km sulle Dolomiti  DOVE E QUANDO: Bassano del Grappa, Vicenza, 22-25 giugno “La Leggenda di Bassano” è una vetrina viaggiante di pezzi unici, una gara di regolarità riservata esclusivamente a vetture Sport-Barchetta costruite fino al 1960. Tra queste anche la Ferrari 250 Testa Rossa del 1958, che affronterà le più belle strade […]

L'articolo RED Weekend 22-25 giugno, idee per muoversi proviene da RED Live.

Sul mercato dal 2010 e aggiornata nel 2014, la Lexus CT200h iniziava a soffrire di uno sdoppiamento della personalità. A una meccanica moderna si accompagnava infatti una linea ardita sì, ma ormai un po’ datata. Una contrapposizione ora sanata dalla divisione di lusso Toyota che sottopone la propria berlina ibrida a un restyling sia estetico […]

L'articolo Lexus CT200h MY18: il cuore non si tocca proviene da RED Live.

Vernice opaca Verde Alpi, vetri posteriori oscurati e un’indole sportiveggiante: la Fiat 500X, una delle SUV compatte più apprezzate sul mercato, debutta nell’inedito allestimento S-Design, disponibile sia per la configurazione “cittadina” City Look sia per quella più fuoristradistica Off-Road Look. Prezzi da 19.950 euro. Vernice satinata a 1.300 euro La Fiat 500X, che condivide la […]

L'articolo Fiat 500X S-Design: urban look proviene da RED Live.

Il Festival della velocità si avvicina e, come ogni anno, la McLaren celebra il rito di Goodwood con una novità. Quest’anno tocca alla 570S Spider, vettura che va ad ampliare la gamma delle Sport Series in attesa dell’entrata a listino della nuova 720S, massima esponente della famiglia Super Series. Trasmissione a doppia frizione Non manca […]

L'articolo McLaren 570S Spider: io non ingrasso proviene da RED Live.

AMR, come Aston Martin Racing. La divisione sportiva della Casa inglese presenta una versione estrema della supercar Vantage, disponibile in configurazione sia coupé sia roadster e con entrambi i propulsori in gamma, vale a dire il V8 4.7 e il V12 6.0. Punto di congiunzione tra la strada e la pista, la Vantage AMR mutua […]

L'articolo Aston Martin Vantage AMR: la pista nelle vene proviene da RED Live.

Strategie di Content Marketing - Video Academy di MailUp - banner iscrizione
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana