Google+

Chiude la Tv di stato greca. È una tragedia o una telenovela?

giugno 12, 2013

La notizia che la Tv di stato greca abbia chiuso per rispondere alle logiche di risparmio e privatizzazioni, che ormai chiunque può imporre ad Atene, apre molte riflessioni.

Da un lato il valore simbolico di questa decisione è altissimo, non è un caso che uno degli obiettivi primari di qualsiasi golpe è proprio quello di impadronirsi della televisione. Possedere la Tv di stato non solo è controllo dell’informazione, che ormai passa attraverso mille canali, è dare forma all’identità nazional-popolare, appunto.

Sopprimere la Tv significa perdere il segno della propria individualità e unicità, è come ammainare per sempre la bandiera; e questo, per la Grecia è proprio un tristissimo segnale.

Dall’altro, però, non è poi così un gran dramma non avere una televisione di stato; si può vivere tranquillamente senza (ad eccezione dei poveri dipendenti licenziati). Se non c’è più pane, mangiate le brioches, mi verrebbe da dire come quella cinica e svagata regina.

Ecco il punto sta proprio in questa considerazione: è terribile pensare che l’identità nazionale passi dalla televisione. Che una nazione costruisca la percezione di sé attraverso quiz, talk-show e telefilm (perché è questo che fa una tv) è una catastrofe umana ben più grave della crisi. E noi non si è da meno.

Sembra quasi che il nostro tempo abbia consegnato interi popoli al nulla del virtuale rendendoli inani davanti al reale. Forse è per questo che ci sorprende così tanto la chiusura di una Tv di stato; è come se fosse scomparso il nostro spacciatore di fiducia con tutte le sue pastichette dell’oblio.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana