Google+

Che spasso mangiare eritreo a Milano

settembre 7, 2014 Tommaso Farina

cucina-eritrea

Continuiamo il giro dei ristoranti africani (ossia, tranne poche eccezioni, eritrei) di Milano, ormai ci siete abituati. Il nome di questo ristorante è semplice: Africa. Sta in via Lazzaro Palazzi, al centro di quello che è ormai il quartiere africano di Milano. Nessun fascino ambientale particolare: la sala è doghettata col legno, qualche parete a specchio, sembra una vecchia pizzeria. Come ricorda il biglietto da visita, in ogni caso, è raffrescata dal climatizzatore. Qualche foto della capitale eritrea Asmara, e della sua cattedrale, costruita in stile neoromanico lombardo da maestranze italiane, costituiscono il décor etnico, per il resto quasi assente.

Respirerete molta più aria d’Africa coi due signori che vi serviranno, apparentemente burberi ma poi prodighi a sciogliersi in spiegazioni se vi mostrate interessati alla cucina. I piatti sono i classici del repertorio eritreo. D’antipasto i sambussa (panzerotti fritti di carne) o il semplice kategna (rotolini di ’njera, il famoso pane eritreo, con burro e mistura di spezie piccanti), che stuzzicano l’appetito.

Poi, via coi piatti unici. Lo zighini, classico spezzatino eritreo, è forse meno piccante che altrove, ma ha un gusto più elegante e complesso. Il manzo scottato con awaze, ossia il famoso gored gored, come vuole la tradizione è assai più incendiario. Per i più favorevoli a sperimentazioni e contaminazioni, lo zighinì o lo spriss rosso (altro intingolo di carne, coi peperoni) sono serviti persino con gli spaghetti.

Altrimenti, il contesto è il solito: un grande piatto con la ’njera a fare da base, e sopra la carne e le verdure che non mancano mai. Si mangia con le mani, aiutandosi spezzettando la ’njera. A richiesta comunque vi arriva la forchetta.

Per dessert, il dolce al sesamo. La mattina qui si fa anche colazione, con il misto di verdure detto “ful”, molto esotico per le nostre abitudini. C’è qualche vino da bere, e la birra. Per un antipastino, un piatto e un dolce contate 18-20 euro. Questi posti divertono, eccome.

Per informazioni
Africa, Via Lazzaro Palazzi, 9, Milano
Tel. 02 29525984
Sempre aperto

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana