Google+

In centro a Milano non per “una pizza” ma per “la pizza”

luglio 5, 2016 Tommaso Farina

lievito-madre-duomo-milano-foto-farina-2

Il discorso che vi abbiamo fatto meno di un mese fa a proposito della Pizzeria Emma di Roma (vi ricordate, vero?) vale anche a proposito delle pizze napoletane: ormai moltissimi sono i consumatori che non vanno a mangiare “una pizza”, ma che scelgono “la pizza”, anzi “la pizza di…”. Ossia, una pizza opera di qualche pizzaiolo che cerchi di ragionare con criterio su farine, lieviti e impasti, oltre che su guarnizioni buone e selezionate. Non la solita pizza di quartiere, buona da farsi portare a casa quando gioca la Nazionale la sera (con tutto il rispetto).

A Milano, un esempio di pizza simile ce l’abbiamo in centrissimo: Lievito Madre al Duomo, la pizzeria che Gino Sorbillo, autentico vate partenopeo del disco di pasta più famoso al mondo, aprì circa due anni orsono nella cosiddetta capitale morale d’Italia.

La ricetta è ormai proverbiale: pizza alla napoletana (cornicione spesso), farine bio, lievito madre a fare da base. E sono note le criticità: le prenotazioni sono abolite, si arriva e ci si mette in nota, sperando di aspettare poco e di far parte di uno dei 400 fortunati (al giorno) che si vedranno servire l’oggetto del desiderio.

E la pizza, com’è? Memorabile. C’è l’“Antica Margheritta”: non è un errore, la scrivono con due “t”, per far capire che trattasi di rivisitazione. È una margherita estremizzata, con mozzarella e pomodoro da sogno e impasto calibratissimo. Costa 7,80 euro, ed è un po’ la pizza di base. La più cara, 11 euro, è quella “Dell’Alleanza di Presidi Slow Food”, comprensiva di salsiccia di Castelpoto e altre rarità. Davvero ghiotta è la versione con ’nduja di Spilinga.

lievito-madre-duomo-milano-foto-farina-1Altro? Qualche antipasto, come la crocchetta di patata casertana o la goduriosa frittata di pasta. Oppure, la mozzarella di bufala da un chilo da dividersi in quattro. C’è anche qualche primo, come i bucatini alle alici di cetara, pecorino e pane fritto.

Si chiude con una decina di dolci napulitani doc. Da bere, una decina di vini e altrettante birre. Ambiente allegro e caotico.

Per informazioni
Lievito Madre al Duomo
Largo Corsia dei Servi, 11 – Milano
Tel. 02 45375930
Sempre aperto

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

1 Commenti

  1. Morticiadams says:

    Che buona
    Come fanno a farla così?

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

SCS, ovvero come ti rivoluziono il concetto di frizione. Anche MV Agusta debutta nel segmento delle trasmissioni “evolute” e lo fa con un sistema leggero e versatile. Sarà questo il futuro del cambio?

L'articolo Prova Mv Agusta Turismo Veloce Lusso SCS <br> addio frizione proviene da RED Live.

Il Biscione di Arese trova da sempre il suo habitat naturale tra i boschi del Nürburgring. È dal 1932 che le Alfa Romeo hanno un feeling particolare con i 20,832 chilometri di saliscendi dell’Inferno Verde tedesco, da quando cioè le Gran Premio Tipo B di Caracciola, Nuvolari e Borzacchini monopolizzarono un podio divenuto nel tempo […]

L'articolo Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio NRING proviene da RED Live.

I circa 21 km della Nordschleife percorsi dalla super SUV ceca in poco più di 9 minuti. Con una veterana dell'Inferno Verde al volante: Sabine Schmitz

L'articolo Skoda Kodiaq RS, la SUV a 7 posti più veloce del Nürburgring proviene da RED Live.

ECCO I MIGLIORI CASCHI DA BAMBINO La legge parla chiaro: fino al raggiungimento dei 5 anni di età, i bambini non possono essere trasportati su un mezzo a due ruote. C’è di più: oltre all’età, la piccola creatura deve avere le caratteristiche fisiche necessarie (deve arrivare con i piedi alle pedane) e soprattutto indossare attrezzatura […]

L'articolo I migliori caschi da bambino proviene da RED Live.

C’è un dato curioso che riguarda la popolazione italiana a due e quattro zampe. Sembra che negli ultimi cinque anni, il numero di bipedi che si accompagna a un quadrupede sia cresciuta del 15%… Se da un punto di vista socio-psicologico, questo dato fotografa una voglia di affetto (spesso anche la scelta di darne e […]

L'articolo Prova Nissan X-Trail Trainer: “Hulk approved” proviene da RED Live.