Google+

C’è libertà in Cina? Intervistato in strada, accusa il governo comunista. E subito lo trascinano via Video

gennaio 15, 2013 Leone Grotti

 Arrestato e portato via da poliziotti in borghese in mezzo alla strada, sotto gli occhi di tutti, solo perché ha espresso la sua opinione. Tutto questo può succedere in Cina, se quell’opinione non coincide con quella del partito comunista cinese. La mancanza in Cina della libertà di espressione non è certo una novità, ma questa volta tutto è documentato dalle immagini della tv tedesca Zdf (Zweites Deutsches Fernsehen).

CRITICA AL GOVERNO, SUBITO PORTATO VIA. Il giornalista della televisione tedesca stava intervistando un giovane, Jiang Di, sulla controversia tra il famoso giornale Southern Weekly e il partito comunista cinese, colpevole di avere pesantemente censurato l’editoriale di inizio anno che chiedeva democrazia e il rispetto della legge e della Costituzione. Dopo il passaggio attraverso la censura, l’editoriale glorificava la nuova guida Xi Jinping. Dopo essersi espresso a favore dei giornalisti, che hanno anche indetto uno sciopero, Jiang Di sotto gli occhi della telecamera tedesca è stato subito preso, trascinato in un camioncino e portato via da un gruppo di uomini in borghese, mentre la polizia guardava senza fare nulla. La pratica è conosciuta in Cina: agenti di sicurezza in borghese, soprattutto vicino a “obiettivi sensibili” come piazza Tienanmen, sono soliti prendere e portare via comuni cittadini (come i cosiddetti “petitioners”) colpevoli solo di esprimere la propria opinione, spesso in contrasto con quella del governo.

E LE RIFORME? Nonostante le tante promesse di riforme fatte da Xi Jinping, subito glorificato da tanti giornali (come Repubblica), in Cina ancora non esiste la libertà di espressione e ora Jiang Di rischia di essere rinchiuso in una delle tanti “prigioni nere” dove le persone possono rimanere anche fino a tre mesi senza processo e senza che la famiglia debba essere avvisata.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

La Casa svedese torna a proporre una wagon di grandi dimensioni (4,96 metri). Al design ricercato e ai sistemi di sicurezza d’ultima generazione si affiancano moderni quadricilindrici sovralimentati a benzina e gasolio. La guida è un’esperienza sensoriale fatta di lusso e sostanza.

L'Honda X-ADV potrebbe diventare capostipite di un nuovo genere: quello degli scooter medi con vocazione da giramondo. Nelle piccole cilindrate, però, il matrimonio tra scudo e tassello funziona già da molto tempo, come insegna il Booster

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana