Google+

La Cina manda in pensione il canale di Panama: 40 miliardi di dollari per costruire quello di Nicaragua

giugno 27, 2013 Leone Grotti

Wang Jing ha ottenuto una concessione dal governo del Nicaragua per progettare, costruire e gestire un canale che unisca Oceano Atlantico e Pacifico facendo concorrenza a quello di Panama. Ieri il direttore della Hknd, con base a Hong Kong, ha presentato a Pechino il suo investimento da 40 miliardi di dollari.

ADDIO CANALE DI PANAMA. Secondo l’azienda, che si dice «aperta a investimenti stranieri», l’operazione può essere un affare dal momento che la rivoluzione dello shale gas negli Stati Uniti comporterà l’utilizzo di navi più grandi di quelle che il canale di Panama è in grado di ospitare per l’esportazione. Così gli Stati Uniti non dovranno più doppiare Capo Horn ma potranno usufruire della scorciatoia creata dai cinesi. Per il progetto il governo di Nicaragua non sborserà un solo dollaro, anche se probabilmente «faciliterà il nostro lavoro costruendo corsie preferenziali, ad esempio approvando sgravi fiscali».

PROFITTI DA CAPOGIRO. Il canale dovrebbe essere più lungo di 80 chilometri (all’incirca la misura di quello di Panama) e secondo gli ingegneri richiederà lavori molto complessi soprattutto per la conformazione del territorio dove sarà realizzato. Ma Wang non si fa problemi e a chi gli fa notare che la costruzione rappresenterebbe una grande impresa mantiene il profilo basso: «Sono solo un cittadino cinese come gli altri». Pronto a mettere le mani su un progetto che potrebbe fruttare oltre 5,5 miliardi di dollari all’anno.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L’ufficio a portata di mano anche in vacanza e nei weekend in un ambiente confortevole e “viaggiante”? Lo rende possibile Renault con una nuova generazione di Trafic SpaceClass rivolta sì ai privati ma prentemente alla clientela del mondo business, come aziende di noleggio con conducente, strutture alberghiere e sportive, agenzie turistiche. Insomma, realtà che desiderano fornire […]

L'articolo Renault Trafic SpaceClass, l’ufficio è mobile proviene da RED Live.

Se siete appassionati di motori e curiosare tra le anteprime – ne sono state annunciate ben 150 – è sicura fonte di piacere, il momento è (quasi) arrivato. Cominciate a segnare in agenda una data compresa tra il 9 e il 12 novembre (il 7 e l’8 sono giornate dedicate a operatori e stampa) e […]

L'articolo EICMA 2017, cosa c’è da vedere proviene da RED Live.

Audi accelera sulla strada dell’elettrificazione della gamma. Dopo la presentazione della nuova A8, proposta al lancio nelle configurazioni V6 3.0 TFSI e TDI “mild hybrid”, vale a dire con impianto elettrico a 48 volt, ora anche le famiglie A4 e A5 beneficiano d’inedite motorizzazioni mHEV che portano in dote tutti i vantaggi fiscali e di […]

L'articolo Audi A4 e A5, è tempo di micro ibrido proviene da RED Live.

Arriva in gruppo tra gli ultimi, guarda tutti dritto negli occhi, mostra i muscoli e fa subito la voce grossa. E no, non è un bullo. Parliamo, piuttosto, della SUV Volkswagen T-Roc. Destinata a scendere in lizza nel segmento di mercato più frizzante, combattuto e attraente del momento, vale a dire quello delle sport utility […]

L'articolo Prova Volkswagen T-Roc proviene da RED Live.

In KTM hanno le idee chiare: il futuro della mobilità è elettrico. Ecco perché la nuova KTM Freeride E-XC, rinnovata da cima a fondo, è solamente un punto di partenza

L'articolo KTM Freeride E-XC, l’enduro green proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download