Google+

Il pesce (quello buono) è alla Cambusa di Cinisello. Vi accoglierà una schiatta di pugliesi Doc

giugno 23, 2013 Tommaso Farina

In estate inoltrata, cresce la voglia di assaggiare qualcosa di pesce. Non ce ne vorrete, se vi descriveremo dunque uno dei santuari del buon pesce fuori Milano. A Cinisello Balsamo, terra di grande immigrazione meridionale (lì vicino c’erano le grandi industrie di Sesto San Giovanni, bisognose di forza lavoro), sta anche la famiglia Disabato, una schiatta di pugliesi Doc. Davanti al grande magazzino di una nota società di commercio all’ingrosso, i Disabato da tanti anni tengono aperta la Cambusa. Ossia, pesce e fortissimamente pesce. Tutto elaborato alla maniera della Puglia, per restare fedeli alle origini.

L’ambiente è stato rinnovato da poco tempo, e il ristorante si è fatto più fresco e accogliente, senza perdere i pregi del servizio cordiale, e soprattutto della cucina verace. Il mega antipasto costa 45 euro, ma non spaventatevi: è quasi un piccolo pranzo. Prima arriveranno le alici marinate in casa; poi, un soave carpaccio di branzino con ottimo olio pugliese; indi sarà la volta di scampi e gamberi rossi crudi, di indicibile freschezza; a seguire, la tartara di tonno, poi gli scampi al sale, i gamberetti fritti, il fritto di boga e triglia, la leggiadra “scarpetta” di calamari anch’essi fritti. Ultime tre portate: il bollito di calamari, la pescatrice ai 13 sapori e la trionfale tiella di patate e cozze, direttamente dalla tradizione tarantina.

Se ce la fate, passate ai primi: semplici linguine alla tarantina con cozze, vongole e peperoncino; cavatelli ai frutti di mare; risotto alla marinara (per due). Di secondo, zuppa di pesce; gran fritto di paranza; pescatrice in brodetto; pesci a piacere. Di dolce, la crema catalana o la “pasta e ceci” (frutta col gelato). Carta dei vini inglobata nello stesso menù, non estesa ma neppure risicata. A seconda di quel che prendete, prevedete una spesa tra i 65 e i 90 euro per quattro piatti. Del resto sul pesce non si scherza, e quello buono non viene via per un boccone di pane.

Per informazioni
La Cambusa
www.ristorantelacambusapesce.it
Via Enrico Ferri, 11
Cinisello Balsamo (Milano)
Tel. 0266040975
Chiuso la domenica e il lunedì

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La nuova ammiraglia della Stella è lunga 6,5 metri, pesa oltre 5 tonnellate ed è caratterizzata da una blindatura in grado di resistere sia alle armi d’assalto sia agli esplosivi. Adotta da un V12 6.0 biturbo da 530 cv. Il prezzo? 1,4 milioni di euro.

Una sella road da 63 grammi per dimostrare dove la tecnologia può portare ma anche un modello specifico da endurance, che offre comfort e supporto extra, e uno dedicato ai biker più esigenti.

La concept giapponese anticipa il design dei futuri modelli Mitsubishi. È dotata di un powertrain ibrido plug-in con tre motori elettrici. Una soluzione che porta in dote la trazione integrale a gestione elettronica e un’autonomia di 120 km a zero emissioni.

La Casa tedesca dedica un inedito pacchetto high performance alla SUV Q3. A un aspetto decisamente aggressivo si accompagnano cerchi in lega da 19 pollici e sospensioni sportive S Line. Aggiornamenti per le versioni Sport, Design ed S Line Exterior.

La seconda generazione della crossover coreana beneficia di lievi ritocchi estetici e di un moderno sistema d’infotainment. Debutta il 1.6 turbo benzina da 204 cv di derivazione Pro_cee’d 1.6 T-GDi GT.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana