Google+

Boko Haram si allea con l’Isis in Libia

settembre 1, 2015 Redazione

siria-isis-stato-islamico-ansa-ap

Boko Haram alleato dell’Isis in Libia. È questa l’inquietante notizia che arriva da diverse fonti libiche secondo cui «200 combattenti nigeriani di Boko Haram sono giunti a Sirte per sostenere  i miliziani dell’Isis».

«È la prima volta – scrive Maurizio Molinari oggi sulla Stampa – che si ha notizia di un trasferimento di miliziani dalla Nigeria alla Libia per sostenere le operazioni di Isis e ciò lascia intendere che l’adesione al Califfo da parte di Boko Haram sta portando ad una cooperazione militare, probabilmente grazie al controllo delle rotte del Sahara attraverso il Niger. Fonti militari americane affermano che la tattica di Isis è operare in Libia controllando aree costiere e punti di confine nel deserto al fine di gestire traffici illeciti di uomini e merci da cui trarre ingenti profitti».

Foto Ansa Ap


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

6 Commenti

  1. Angelo scrive:

    sarà ma io continuo a vedere che l’ ISIS utilizza veicoli Toyota e nuovi per giunta.
    Chi sarà il bastardone che glieli vende?

  2. SUSANNA ROLLI scrive:

    Hanno fatto una cooperativa, si son messi insieme. Se l’unione fa la forza!

  3. Andrea scrive:

    Il Ministro Gentiloni in passato aveva più volte irriso agli allarmi di Salvini sul rischio di infiltrazioni terroristiche sui barconi.
    Poi ha smesso quando anche altri servizi segreti hanno lanciato lo stesso allarme, e quando si hanno avuto riscontri concreti (come il terrorista tunisino).
    Intanto che avremo al governo persone impreparate e inadeguate come Gentiloni, siamo tutti in pericolo.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un nome importante e un'eredità pesante, ma la Zaskar fa onore a entrambi e può essere considerata un riferimento per quella nuova classe di bici che reinterpretano il cross country

Rivoluzione in casa Corvette. L’ottava generazione della sportiva americana potrà contare sulla collocazione centrale anziché anteriore del motore e adotterà un V8 da almeno 650 cv. La nuova scocca dovrebbe restare fedele all’alluminio.

È la prima Bentley della storia alimentata a gasolio, oltre che la più “economica” a listino. Sotto il cofano della hyperSUV inglese pulsa il V8 4.0 TDI di derivazione Audi SQ7, forte di 435 cv e 900 Nm di coppia. Scatta da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi.

Quali sono, quanto costano, come sono fatti, in che misure sono disponibili e che prestazioni promettono i migliori pneumatici invernali sul mercato; ecco una guida completa.

È la variante sovralimentata della nota GTC 4 Lusso, con la quale condivide le quattro ruote sterzanti. Le 4WD del modello originale cedono il posto alla trazione posteriore. Mutua da California T e 488 GTB il V8 3.9 biturbo, proposto nello step da 610 cv.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana