Google+

Bellini, Botticelli e Pollaiolo: i classici contemporanei di Omar Galliani

settembre 15, 2011 Mariapia Bruno

Si intitola Bellini, Botticelli, Pollaiolo. Capolavori s/velati da Omar Galliani la mostra che, dal 16 settembre fino al 23 ottobre 2011, ci trasporta in una affascinante rilettura di tre splendide “icone” nella casa Museo milanese Poldi Pezzoli. Si tratta dell’Imago Pietatis di Giovanni Bellini, del Compianto sul Cristo morto di Sandro Botticelli e del Ritratto di dama di Piero del Pollaiolo -opera simbolo del museo – ai quali l’artista contemporaneo Omar Galliani rende omaggio riproponendone una personale “visione”. Trasposta in un’opera a matita su una tavola di grandi dimensioni (due metri di altezza per quattro di base), la Dama del Pollaiolo domina le scene elegante e luminosa, adagiata su un ripiano speculare realizzato con l’accostamento di una tavola di pioppo grezzo bianca e una preparata con un fondo nero in cui la luminescenza della matita evidenzia il suo profilo in rapporto alla luce e alla sua intrinseca cangianza.

«Omar Galliani è interprete estremamente raffinato, nella sua volontà di recuperare la tecnica del disegno degli antichi maestri fiorentini del Rinascimento. – dichiara Annalisa Zanni, direttore della sede espositiva – Con questa mostra vogliamo proseguire nel percorso di dialogo tra le arti dal passato al contemporaneo, caro a Gian Giacomo Poldi Pezzoli, fondatore del nostro Museo». L’allestimento è a cura di Mario Botta e suggella un legame estremamente evocativo tra le opere e gli ambienti che le ospitano: la Sala dei tessuti con il grande disegno del Ritratto di damae il Salone dell’affresco, con gli “svelamenti” del Botticelli e del Bellini. Ad accompagnare l’esposizione un video di Massimilano Galliani che documenta le fasi di preparazione delle opere esposte insieme al percorso creativo dell’artista dagli studi giovanili di storia dell’arte ai grandi lavori per il Gabinetto dei disegni degli Uffizi di Firenze e del Museo Diocesano di Padova.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La nuova ammiraglia della Stella è lunga 6,5 metri, pesa oltre 5 tonnellate ed è caratterizzata da una blindatura in grado di resistere sia alle armi d’assalto sia agli esplosivi. Adotta da un V12 6.0 biturbo da 530 cv. Il prezzo? 1,4 milioni di euro.

Una sella road da 63 grammi per dimostrare dove la tecnologia può portare ma anche un modello specifico da endurance, che offre comfort e supporto extra, e uno dedicato ai biker più esigenti.

La concept giapponese anticipa il design dei futuri modelli Mitsubishi. È dotata di un powertrain ibrido plug-in con tre motori elettrici. Una soluzione che porta in dote la trazione integrale a gestione elettronica e un’autonomia di 120 km a zero emissioni.

La Casa tedesca dedica un inedito pacchetto high performance alla SUV Q3. A un aspetto decisamente aggressivo si accompagnano cerchi in lega da 19 pollici e sospensioni sportive S Line. Aggiornamenti per le versioni Sport, Design ed S Line Exterior.

La seconda generazione della crossover coreana beneficia di lievi ritocchi estetici e di un moderno sistema d’infotainment. Debutta il 1.6 turbo benzina da 204 cv di derivazione Pro_cee’d 1.6 T-GDi GT.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana