Google+

B è il mago Atlante che giganteggia circondato da piccoli nani

Il mago Atlante, racconta Ludovico Ariosto, difendeva il suo castello incantato dagli assalti dei cavalieri. A bordo dell’alato Ippogrifo, armato d’un libro e d’uno specchio, nessuno poteva resistergli. Talvolta si divertiva, coma fa il gatto con il topo, e lasciava ai suoi avversari l’illusione d’una possibile vittoria. Poi, quando s’era stancato, calava implacabile sulle sue vittime, annientandole.

B è il mago Atlante: giganteggia circondato com’è da piccoli nani.

Non deve far nulla; gli basta star fermo. A farlo grande ci pensano i suoi avversari. Il compagno B colpito nella dignità, tace per il bene del partito, non pettina bambole, ingoia rospi e aspetta, teme, spera, attacca, replica, parla, si agita. La compagna F rispone al compagno R e gli dà del miserabile. L’amico M, svegliato di soprassalto, s’accorge di non essere gradito, reagisce, s’indigna e poi torna a dormire. I tupamaros della ditta G e C si consultano, per ben due volte, reagendo con determinazione a un attacco informatico, e propongono, con il plauso del giornalista P., dieci candidati dieci, e tra loro un uomo che sconvolgerà, scuoterà, sveglierà il paese, inaugurando una nuova fase nella storia della Repubblica: Romano Pr.

Intanto B, l’immorale B, l’indagato B, l’impresentabile B, il bollito B svolazza sul suo Ippogrifo e si gode la sua ormai conclamata immortalità.

Scrive l’Ariosto che un bel giorno un cavaliere, per la precisione un’amazzone, giunse a sfidare il mago e lo vinse. Sulle prime finse di soccombere, ma poi ebbe facilmente la meglio su Atlante, perché portava al dito un magico anello che rendeva vani i trucchi e gli incantesimi del tremendo avversario, che alla fine si mostrò per quello che in realtà era: un vecchio infelice e decrepito.

L’amazzone si chiamava Bradamante.

Che fine ha fatto?

Qualcuno dice d’averla vista, legata e imbavagliata, in qualche stanza romana, ostaggio del popolo dei nani.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

1 Commenti

  1. Giulio Dante Guerra says:

    Il nome Bradamante, nell’italiano cinquecentesco dell’Ariosto, significava, più o meno, “donna dall’amore indomito”. “Tradotto” il nome, il significato simbolico dell’episodio narrato nell’Orlando Furioso appare evidente. Ma chi, oggi, fra i/le nostri/e politicastri/e è capace di provare un “amore indomito” per questa povera Italia?

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

Al volante della SUV “low cost” che migliora nei contenuti e nella guida mantenendo invariato il prezzo. Dacia ha vinto di nuovo la scommessa e ora offre una Duster più appetibile che mai

L'articolo Prova Dacia Duster 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download