Google+

Auguri (musicali) al Papa. «La bellezza è la grande esigenza dell’uomo»

aprile 18, 2012 Mario Leone

“Degni di nota” si unisce agli auguri che da ogni parte del mondo stanno giungendo in queste ore al Santo Padre Benedetto XVI per i suoi 85 anni. Non sembri fuori luogo parlarne qui, prima di tutto per la stima nei confronti di un uomo che testimonia un’inesauribile richiamo all’uso vero della ragione e del cuore, ma anche per la particolare attenzione e amore che papa Benedetto, anche prima di salire al soglio pontificio, ha sempre mostrato per la musica. Nel messaggio rivolto al presidente Napolitano il 29 aprile 2010 per ringraziarlo del regalo che lo stesso ha fatto al successore di Pietro, definisce l’arte dei suoni elemento decisivo nel processo educativo «in quanto produce effetti positivi sullo sviluppo dell’individuo, favorendone l’armonica crescita umana e spirituale. La musica è capace di aprire le menti e i cuori alla dimensione dello spirito e conduce le persone ad alzare lo sguardo verso l’Alto, ad aprirsi al Bene e al Bello assoluti, che hanno la sorgente ultima in Dio».

Guarda il cardinale Ratzinger che suona il piano.

Appassionato della musica di Mozart e Bach, Ratzinger frequenta la musica Beethoveniana e quella di Schubert. Parlando della sordità del compositore di Bonn cita Isaia: «Udranno in quel giorno i sordi le parole di un libro; liberati dall’oscurità e dalle tenebre, gli occhi dei ciechi vedranno». Si accenna così ad una percettività che riceve in dono chi da Dio ottiene la grazia di una liberazione esterna ed interna».

Che Ratzinger sia strenue frequentatore della musica “colta” lo si evince anche dalle pubblicazioni sul tema, dalla grande attenzione che invita ad avere nei confronti del repertorio liturgico e dalla pertinenza di ogni suo intervento dopo concerti o manifestazioni culturali. Indimenticabili le parole durante l’omelia per la consacrazione della Sagrada Familia: «La bellezza è la grande esigenza dell’uomo».

Auguri Santità!
Twitter: @maestroleone
allegrotempestoso.blogspot.com

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

1 Commenti

  1. Preston Goulas scrive:

    I just want to say I’m all new to blogging and site-building and certainly savored this blog. More than likely I’m likely to bookmark your site . You surely have amazing writings. Thanks for sharing with us your web page.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un nome importante e un'eredità pesante, ma la Zaskar fa onore a entrambi e può essere considerata un riferimento per quella nuova classe di bici che reinterpretano il cross country

Rivoluzione in casa Corvette. L’ottava generazione della sportiva americana potrà contare sulla collocazione centrale anziché anteriore del motore e adotterà un V8 da almeno 650 cv. La nuova scocca dovrebbe restare fedele all’alluminio.

È la prima Bentley della storia alimentata a gasolio, oltre che la più “economica” a listino. Sotto il cofano della hyperSUV inglese pulsa il V8 4.0 TDI di derivazione Audi SQ7, forte di 435 cv e 900 Nm di coppia. Scatta da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi.

Quali sono, quanto costano, come sono fatti, in che misure sono disponibili e che prestazioni promettono i migliori pneumatici invernali sul mercato; ecco una guida completa.

È la variante sovralimentata della nota GTC 4 Lusso, con la quale condivide le quattro ruote sterzanti. Le 4WD del modello originale cedono il posto alla trazione posteriore. Mutua da California T e 488 GTB il V8 3.9 biturbo, proposto nello step da 610 cv.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana