Google+

Antonia Campi spegne novantuno candeline al Museo Diocesano di Milano

dicembre 11, 2012 Mariapia Bruno

Conosciuta anche col nomignolo “Neto”, la scultrice Antonia Campi ha appena compiuto novantun’anni, di cui oltre sessanta di carriera. Protagonista per eccellenza del design italiano dagli anni Cinquanta a oggi, la ex operaia della Società Ceramica Italiana di Laveno ne ha fatta di strada nel corso della sua lunga vita. Comincia a farsi conoscere nella manifattura allora diretta da Guido Andlovitz – figura che lei stessa sostituirà nel 1962 – dove era entrata giovanissima e già diplomata in scultura all’Accademia di Brera. Un decennio più tardi sarà direttrice del Centro Artistico unificato della Società Ceramica Italiana e della Richard – Ginori e poi del Centro Design della Pozzi – Ginori dove gestirà l’intera produzione dell’azienda, dai servizi da tè, ai piatti, ai vasi, ai sanitari e alla rubinetteria. Grazie a lei il bagno diventa uno spazio da vivere e non solo da utilizzare e i sanitari si trasformano grazie alla scelta di forme nuove e meno rigide e rigorose.

Geometrie, dialoghi di colore come il classico alternarsi di bianco e nero, smalti brillanti e vivaci, utensili che sembrano sculture, ecco le caratteristiche di una creativa le cui opere del quotidiano sono già esposte al MoMa di New York. È un’artista che ha messo le mani anche nel campo dei gioielli e delle porcellane reinterpretandoli in chiave sempre originale e mai banale. E come regalo che accompagna lo spegnersi di novantuno candeline il Museo Diocesano di Milano le dedica la mostra antologica intitolata Le Ceramiche di Antonia Campi. Geometrie impossibili aperta fino al 6 gennaio 2013.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

Tutto quello che c'è da sapere sull'auto formato business, dalle motorizzazioni che vanno di più agli optional irrunciabili, passando per carrozzerie e colori

L'articolo Auto aziendale, come scegliere quella giusta? proviene da RED Live.

Il model year 2019 della roadster jap aggiunge 24 cv al 2 litri benzina e una serie di novità nella sicurezza. Per una roadster ancora più "jinba ittai"

L'articolo Mazda MX-5 2019, più cavalli e sicurezza proviene da RED Live.

Lanciata dal marchio inglese Oxford la linea Mint, dal caratteristico profumo di menta, comprende prodotti per la pulizia e la manutenzione dei veicoli a due ruote

L'articolo Gamma Oxford Mint Cleaning proviene da RED Live.

215 cv, 10 kg in meno e il debutto delle alette aerodinamiche. Questa versione speciale della RSV4 RF allestita con pezzi di Aprilia Racing di carne al fuoco ne mette davvero tanta. E noi ce la siamo gustata dal primo all’ultimo boccone. Al Mugello, dove le ali servono davvero.

L'articolo Prova Aprilia RSV4 RF FW 2018 proviene da RED Live.

Diventate capienti come le familiari grandi di qualche anno fa, le SW medie stanno vivendo una seconda giovinezza. Così come la Peugeot 308 SW GT Line, che ora si aggiorna nella tecnologia e diventa ancora più “connessa”. Schermo generoso e Mirror Screen La succosa novità della Peugeot 308 SW GT Line è la presenza di […]

L'articolo Peugeot 308 SW GT Line, <BR> adesso “parla” con lo smartphone proviene da RED Live.