Google+

Antiche Madonne d’Abruzzo, scampate al terremoto

gennaio 20, 2011 Mariapia Bruno

Il complesso monumentale del Castello del Buonconsiglio di Trento, con le sue torri medievali, la sua imponente cinta di mura e le splendide decorazioni è diventato sede ospitante della bella mostra intitolata “Antiche Madonne d’Abruzzo. Dipinti e sculture lignee medievali dal Castello de l’Aquila”. Come si evince già dal titolo, la retrospettiva porta in primo piano quelle opere d’arte salvate dal terremoto dell’Abruzzo dello scorso anno che, fino al primo maggio 2011, hanno la possibilità di essere riscoperte e nuovamente apprezzate.

Si tratta di una serie di sculture lignee e dipinti
su tavola di epoca medievale provenienti dal museo del Castello dell’Aquila. Queste si inseriscono perfettamente nel nuovo contesto espositivo in quanto, come hanno sottolineato la curatrice della mostra Lucia Arbace e il direttore del complesso stesso, all’interno del museo del Castello di Trento è stata da poco inaugurata una sezione dedicata a questo genere di opere.

Siamo di fronte al trionfo dell’arte sacra medievale e internazionale per eccellenza.
I busti eleganti e i solenni e ieratici volti delle Vergini, la resa del dettaglio grazie alla precisione dell’intaglio, la cura dell’apparato decorativo, la possanza del legno, sono caratteristiche di un genere che si è diffuso nel tardo medioevo nell’Europa settentrionale e centro-meridionale inclusa la costa adriatica, dove ha avuto un fiorente sviluppo.

Tra le opere in mostra, splendido esempio è la Madonna di Lettopalena eseguita verso la fine del XII secolo la cui bellezza è tale da reggere il confronto con le Madonne dei rilievi francesi della Cattedrale di Chartres. Non meno suggestive sono le Vergini di gusto più “popolareggiante” provenienti dalle piccole chiese di Scoppito e Collettara, nei pressi de L’Aquila, la cui diffusione nell’Italia centrale risale al XII e XIII secolo.

Meritano una segnalazione anche la Madonna delle Penne,
con un angelico volto da adolescente e una scollatura insolita che le scopre audacemente le spalle, e la Madonna di Pizzoli, resa in un atteggiamento di maggiore tenerezza nei confronti del Bambino. Tutte le opere sono dunque caratterizzate da un forte senso estetico che non prescinde mai dal significato religioso della composizione ma, al contrario, ne comunica la forte spiritualità e tensione devozionale.

Promosso in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Storico Artistici ed Etnoantropologici dell’Abruzzo,
la mostra trentina è un appuntamento culturale che va al di là di una semplice riscoperta delle opere del passato e della loro momentanea celebrazione. Grazie a questa iniziativa le opere, che già di per se avevano una lunga storia alle spalle, si arricchiscono di un nuovo significato simbolico e divengono testimonianza della rinascita di una regione che, seppur ampiamente distrutta dal sisma, non ha mai perso la voglia di ricominciare.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.