Google+

Ad ogni caduta ho trovato una mano che mi ha aiutato a rialzarmi

dicembre 30, 2015 Susanna Campus

susanna-dinamo-armani01

Cari amici, scusate il ritardo e soprattutto di non aver fatto in tempo a farvi gli auguri di Natale, ma sono in tempo per farvi gli auguri di buon anno!

Che ne dite… mi perdonate?

E’ stato un anno molto difficile per me: tanti problemi di cannule tracheostomiche. Cavolo, si rompono ed è un vero e proprio guaio e sono da cambiare immediatamente perché sto malissimo e mi hanno fatto tribolare non poco; la mia trachea che…. non vuole vista; la Serratia (un batterio fastidioso di cui vi parlerò in seguito); il vietarmi di mangiare da bocca che non sopporto e mi ha mandato in tilt per un anno intero; la morte improvvisa di mia mamma che mi ha profondamente destabilizzato ed è stato un dolore immenso, troppo forte da sopportare.

E poi, come è iniziato il nuovo campionato di basket, sono “sono stata costretta” a bacchettare qualche tifoso della Dinamo perché, a mio avviso, non si è comportato molto bene e io mi sono imbestialita e le ho cantate a tutti. Per fortuna ho ritrovato i tifosi, ma che battaglia; adesso sto rompendo le scatole (per non dire altro) al “mio presidente” della Dinamo Sassari perché rimanga al suo posto… Per questo mi sto “svenando” perché è l’anima di questa nuova Dinamo e deve rimanere al comando. Praticamente lo sto ossessionando e se un giorno o l’altro mi vedete con la testa rotta… sarà stato il mio amico Stefano esasperato dalle mie mail.

Tra le cose bellissime che mi sono capitate quest’anno c’è la grande amicizia con quel “santo” di Gianma che, oltre che proteggermi e vegliare su di me, mi sta aiutando a sbrogliare le tante “matasse” della mia vita. Mi ha preso sotto la sua ala protettrice e molto spesso lo faccio disperare, ma lui ha una pazienza infinita con me e, da amico sincero, non fa che rassicurarmi!
Questa è una bellissima cosa che mi è capitata quest’anno alla quale non rinuncerei per niente al mondo…  E’ il mio angelo custode!

Insomma, ditemi voi se questo anno non ho avuto buoni motivi per lamentarmi e ne ho anche ragione, ma ho avuto anche dei bei motivi per gioire.

Sì, ci sono state tante cose che mi hanno fatto felice a iniziare dalla Coppa Italia, lo scudetto e io conterei anche la Supercoppa che ha siglato la famosa triplete; lo scudetto della Juve; la “vacanza obbligatoria” (dopo la morte di mia mamma) ad Alghero, per 11 anni tabù dopo il mio arresto respiratorio nel 2004.

Sono andata volentieri ad Alghero e tutte le mattine, al mare, nella passeggiata Bousquet, vedere i bambini che giocavano a basket e fare amicizia con loro è stato di grande aiuto per lenire il mio dolore.

Insomma, un bel bilancio tra gioie e dolori ma la vita è questa e continuiamo a lottare per cercare di migliorare e vivere al meglio.

Beh, io cerco di approfittare di ogni momento che la vita mi offre senza sprecare un solo minuto.

Certo, inciampo più di una volta ma trovo sempre qualche mano tesa che… mi aiuta a rialzarmi!

Questo è stato il mio 2015… fate voi il bilancio!

BUON ANNO A TUTTI

bacioni Susanna


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

4 Commenti

  1. SUSANNA ROLLI scrive:

    Susanna, sei troppo forte!!
    Ti abbraccio fortissimo e ti auguro un buon 2016…pieno di Dio!

    Bacioni.
    Susanna (non-Campus)

    Risponde Susanna Campus: cara susanna questo è stato il mio 2015… spero che questo mi riservi qualche problemino in meno. ti auguro buon anno. bacioni susanna

  2. Garyl scrive:

    Ciao Susanna,

    grazie per aver condiviso questo tuo bilancio di gioie e dolori del 2015.
    Ti faccio tanti auguri per un fantastico 2016!
    Un abbraccio forte,

    Garyl

    Risponde Susanna: si garyl, ho voluto condividere con tutti voi il mio 2015. non so se vi ho rattristato o avete sorriso ma, vi ho resi partecipi! tanti auguri anche a te di un 2016 sereno e felice. perdona il ritardo…. ti abbraccio susanna

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La show car a batteria al debutto al Salone di Parigi può contare su di un motore da 170 cv e un’autonomia di 600 km. È una hatchback compatta disponibile a guida autonoma e anticipa 30 futuri modelli elettrici Volkswagen. Una rivoluzione.

La nuova ammiraglia della Stella è lunga 6,5 metri, pesa oltre 5 tonnellate ed è caratterizzata da una blindatura in grado di resistere sia alle armi d’assalto sia agli esplosivi. Adotta da un V12 6.0 biturbo da 530 cv. Il prezzo? 1,4 milioni di euro.

Una sella road da 63 grammi per dimostrare dove la tecnologia può portare ma anche un modello specifico da endurance, che offre comfort e supporto extra, e uno dedicato ai biker più esigenti.

La concept giapponese anticipa il design dei futuri modelli Mitsubishi. È dotata di un powertrain ibrido plug-in con tre motori elettrici. Una soluzione che porta in dote la trazione integrale a gestione elettronica e un’autonomia di 120 km a zero emissioni.

La Casa tedesca dedica un inedito pacchetto high performance alla SUV Q3. A un aspetto decisamente aggressivo si accompagnano cerchi in lega da 19 pollici e sospensioni sportive S Line. Aggiornamenti per le versioni Sport, Design ed S Line Exterior.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana