Google+

A Roma la prima edizione di Affordable Art Fair. Trevisan: «Una bellissima sfida»

ottobre 3, 2012 Mariapia Bruno

Approda anche a Roma Affordable Art Fair (AAF), la fiera che ha creato migliaia di giovani collezionisti nel mondo, lanciata 13 anni fa a Londra con l’intento di coinvolgere un nuovo pubblico abbattendo la paura di non avere gli strumenti per capire o le risorse per acquistare un’opera d’arte. Dal 26 al 28 ottobre 2012 nella sede de La Pelanda, un’area di 4000 mq all’interno dell’ex Mattatoio nel vibrante quartiere di Testaccio, si potranno ammirare e, perché no, comprare opere d’arte contemporanea dai 100 ai 5 mila euro. Il direttore dell’evento, Marco Trevisan, è intervenuto a tempi.it per rispondere ad alcune curiosità sull’edizione romana dell’evento.

Dopo due trionfi milanesi, AAF approda per la prima volta a Roma. Come crede che verrà accolta l’iniziativa in un ambiente saturo di contenuti culturali come quello romano?
L’ambiente romano è ricco di eventi e iniziative, così come è ricco di organizzazioni e associazioni culturali, ma che non ruotano attorno al mercato. Nel caso di Roma la sfida è proprio quella di provare a dare un minimo di concretezza a tutto questo movimento, sviluppatosi soprattutto dopo l’avvento del Maxxi e del nuovo Macro. Quello che crediamo è che eventi legati al mercato, soprattutto se affordable, servano a tutto il sistema. Rispetto a Milano, la differenza forse sta proprio nel fatto che c’è una maggiore disponibilità alla collaborazione tra realtà diverse. Ad esempio abbiamo sinergie in atto con Fondazione Romaeuropa, FotoGrafia Festival Internazionale di Roma e con il Macro stesso.

Proprio per l’edizione romana sono stati realizzati due progetti, I Low Tech e Call for AAF young talents. Di cosa si tratta?
Con I Low Tech 4 artisti affermati si sono cimentati nell’utilizzo di un Lomokino, videocamera analogica di Lomography. L’intento è stato quello di creare un legame con la città ma anche di sottolineare un approccio all’arte che sia il più semplice possibile, senza sovrastrutture – anche tecnologiche, in questo caso – e questo è simbolico di quello che il nostro approccio al mercato. Il progetto Young Talents invece è comune a tutte le Affordable Art Fair: di volta in volta viene deciso come dare un’opportunità a giovani artisti non rappresentati da gallerie. A Roma abbiamo deciso di lanciare un bando pubblico e di collaborare per la selezione con una realtà affermata come 1:1 Project.

Oltre al momento del “compro – non compro”, AAF ha pensato anche ai più piccoli e ai non esperti, proponendo diverse attività e workshop che li avvicini al sempre mutevole mondo dell’arte. Un motivo in più per partecipare.
Questo sta alla base del nostro modo di proporre una fiera d’arte, presentando un luogo che sia il più piacevole possibile, con musica in sottofondo e una serie di servizi gratuiti che aiutano ad avvicinarsi al mondo dell’arte e del collezionismo, anche per i neofiti. Oltre a laboratori per bimbi e adulti, a Roma avremo anche degli incontri finalizzati a un’introduzione al collezionismo, con un occhio particolare al collezionismo fotografico.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download