Google+

A Palazzo sono spariti i peones. Tutti a caccia di lavoro per il 2013

ottobre 15, 2012 Pietro Salvatori

«A quanto pare sarà dura essere rieletti». «Ma quale rielezione, sto già cercando lavoro». Nei corridoi di Montecitorio il clima è già da day after. Tra i peones del Parlamento all’ansia di quel che sarà è subentrata la rassegnazione. Soprattutto nel centrodestra. Qualunque sarà la legge elettorale, qualunque sarà la scelta delle liste alle prossime politiche (una, due, dieci?), il corpaccione del Pdl sarà enormemente ridimensionato.

Oggi sono 326, tra Camera e Senato, i deputati azzurri a Palazzo. Alcuni calcoli che girano da settimane stimano che la pattuglia verrà ridotta di circa un terzo. Solo l’ufficio di presidenza e l’inner circle di Berlusconi e Alfano contano più di cento dirigenti; aggiungi una manciata di volti nuovi coi quali rinfrescare le liste, e capisci che il margine di ricandidatura di molti onorevoli che hanno viaggiato nell’ombra in questi mesi è veramente esiguo. «È un clima da fine impero», spiega uno di loro. «Più passano le settimane, più le aule del Parlamento si svuotano. Altro che partecipare ai lavori: ognuno pensa a trovarsi un paracadute».

La situazione emerge drammaticamente nelle commissioni. Nell’aula di una di queste, quattro persone stravaccate sulle poltrone stanno chiaccherando. Salve, che state facendo? «La prego di uscire, siamo in plenaria». Quattro persone su un totale che supera le quarantacinque unità. «Da queste parti ci sarà il pienone se e quando si voterà la legge elettorale», continua l’anonimo deputato. «Poi per un paio di settimane tutti ronzeranno come api intorno al miele davanti alle porte degli uffici in cui si decideranno le candidature. Ma si sa che le speranze sono poche».

Già oggi, per incrociare tutti insieme una dozzina di occhi nei silenziosi corridoi del Palazzo, rimane un’unica possibilità. La buvette.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ennesimo capitolo della Saga Monster, l’821 2018 si adegua all’Euro4 ed eredita le peculiarità stilistiche della sorella maggiore 1200. Più snello e slanciato torna all’essenzialità originale del primo Monster

L'articolo Ducati Monster 821 2018, come eravamo proviene da RED Live.

Sono universali, adatti alla guida d’estate e al tempo stesso a norma di legge ed efficaci anche d’inverno. Ecco quali sono, quanto costano e che vantaggi promettono i migliori pneumatici all season.

L'articolo Pneumatici quattro stagioni, la guida all’acquisto proviene da RED Live.

Dal 15 novembre è obbligatorio adottare pneumatici specifici per la stagione fredda. Ecco tutto quello che c'è da sapere per viaggiare in sicurezza e scegliere tra modelli invernali, quattro stagioni o chiodati.

L'articolo Pneumatici invernali, dieci cose da sapere proviene da RED Live.

COSA: RED HOOK CRIT, a Milano l’ultimo atto DOVE E QUANDO: Milano, 14 ottobre  Dopo Brooklyn, Londra e Barcellona il campionato di bici a scatto fisso su strada approda a Milano, in via Lambruschini (zona Bovisa) per l’ultima, avvincente tappa. Red Hook Criterium propone una formula unica, mettendo su strada le biciclette a scatto fisso che […]

L'articolo RED Weekend 13-15 ottobre, idee per muoversi proviene da RED Live.

Da 0 a 400 a 0 km/h in meno di 42 secondi. Ecco il nuovo record fatto registrare dalla hypercar Bugatti Chiron. Un primato d’accelerazione e frenata realizzato con al volante l’ex pilota di Formula 1 Juan Pablo Montoya. Mai nessuna vettura di serie aveva avvicinato una simile prestazione, ottenuta grazie a una potenza massima […]

L'articolo Bugatti Chiron: start e stop da record proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download