Google+

«A mandare il Papa in crisi di fede sono stati Flores e Odifreddi». Vattimo batte Saviano

febbraio 13, 2013 Correttore di bozze

Il Correttore di bozze, nella su ingenuità infantile, pensava che nessun commento potesse battere quello di Roberto Saviano che ha scritto che papa Benedetto XVI si è dimesso con intenti strategici «sulla campagna elettorale». Il Correttore di bozze si sbagliava. Oggi il filosofo Gianni Vattimo è riuscito a fare di meglio.

NON DIMENTICHIAMO GABRIELE PAOLINI 
E se avessero vinto davvero Flores e Odifreddi, e i tanti scientisti dogmatici come loro, determinando nel povero papa Benedetto XVI una crisi di fede tale da indurlo a dimettersi?
Gianni Vattimo, il Fatto quotidiano

NO È PROPRIO ’NA CACATA
È un’ipotesi niente affatto ingiuriosa e inverosimile.
Gianni Vattimo, il Fatto quotidiano

MI RACCOMANDO, NON BANALIZZIAMO
Un atto di coscienza, deciso in omaggio a un obbligo interiore a cui non ha voluto sottrarsi. Alla faccia di tutte le motivazioni pratiche, politiche, economiche (qualcuno potrebbe pensare allo Ior).
Gianni Vattimo, il Fatto quotidiano

SCHERZA COI SANTI MA LASCIA STARE I GOLDONI
Si è probabilmente reso conto (il Papa, ndr) che, nella situazione della Chiesa oggi, le dimissioni sono la sola cosa che un papa può seriamente fare; invece di continuare a lottare per sottrarre il Vaticano all’Ici, o a scomunicare preservativi, omosessuali, unioni civili.
Gianni Vattimo, il Fatto quotidiano

ASTRAZIONE CATTOLICA
È con la presa di distanza da tutte le “funzionalità” terrene, e dunque mostrando finalmente la faccia anarchica, e autenticamente soprannaturale, del Vangelo, che il cristianesimo può ridiventare una scelta di vita possibile per la gente del nostro tempo.
Gianni Vattimo, il Fatto quotidiano

EGLI ME LO HA DETTO MENTRE ERO IN ECSTASY
Se Gesù vivesse oggi tra i suoi pseudo-successori abbandonerebbe immediatamente il Vaticano, forse tornerebbe in Palestina per star vicino ai perseguitati ed espropriati di laggiù.
Gianni Vattimo, il Fatto quotidiano

ALTRIMENTI FINIREBBE DRITTO IN CROCE
Certo (Gesù, ndr) non perderebbe più il tempo, e l’anima, seguendo le vicende della politica italiana, o premendo sulle autorità civili di tutto il mondo perché in omaggio alla “antropologia biblica”, le leggi proibiscano l’eutanasia, la fecondazione eterologa, l’adozione da parte di coppie gay, e naturalmente l’aborto e il divorzio.
Gianni Vattimo, il Fatto quotidiano

LEGGERE (QUI SOPRA) PER CREDERE
Del resto, il comando della carità di Cristo non è mai andato a genio all’economia e alla razionalizzazione sociale che hanno costituito la forza dell’Occidente e la sua trionfante aggressività.
Gianni Vattimo, il Fatto quotidiano

BUTTIAMOLO PIUTTOSTO IN CACIARA
Non lasciamo cadere il messaggio di Benedetto XVI nel pettegolezzo o nella dietrologia vaticanesca.
Gianni Vattimo, il Fatto quotidiano

ECCO, APPUNTO
Prenderlo sul serio come merita (il messaggio di Benedetto XVI, ndr) vuol anche dire collocarlo nell’orizzonte epocale che gli compete.
Gianni Vattimo, il Fatto quotidiano

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

3 Commenti

  1. francesco cacopardi scrive:

    Nooo . La ragione vera delle dimissioni é un altra: dopo la messa papale di bresso , il magistrato i turno, su segnalazione dei solerti vigili di zona, ha imposto la rimozione della papamobile perché non in linea con gli standard delle altre auto e perché parcheggiata su ben 2 metri quadri di povera erba e un centinaio di formiche che da tempo abitavano in quella zona. Non avendo trovato il proprietario, proprio domenica e arrivato l’avviso di garanzia, nascosto dalle guardie svizzere,m scoperto dal solerte corriere

  2. Daniela Perrone scrive:

    Non mi ha fatto ridere, e purtroppo è proprio un maitre à penser del nostro tempo. E’ intossicato dell’anestetico cerebrale che circola attualmente nel modo.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Svelata la concept che anticipa la nuova WRC del Double Chevron, attesa ai vertici del Campionato mondiale rally 2017. Esteticamente simile a una Gruppo B degli Anni ’80, può contare su di un 1.6 turbo benzina da 380 cv.

La concept spagnola ama l’off road. Al 2.0 TDI da 190 cv si accompagnano il cambio a doppia frizione DSG, le 4WD e un allestimento estetico degno di una 4x4 nuda e pura. Potrebbe derivarne una versione di serie.

Debutta la variante tutto terreno della wagon tedesca. Può affrontare facili sterrati grazie all’assetto regolabile, all’altezza da terra superiore allo standard e a protezioni specifiche. Motori turbodiesel di 2,0 e 3,0 litri da 195 e 258 cv.

Il lieve restyling della berlina/wagon nipponica porta in dote una superiore insonorizzazione dell’abitacolo e il sistema di gestione dell’erogazione G-Vectoring Control. Confermati i propulsori, arricchito il capitolo sicurezza.

Un'aerodinamica di nuova generazione caratterizza il telaio della nuova top di gamma del marchio veneto. Tecnologia Balanced Design, manubrio integrato e freni direct mount per un prezzo che parte da 4.600 euro

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana