Google+

A Chiasso le incisioni d’autore attraversano seicento anni di storia

marzo 4, 2013 Mariapia Bruno

Si parte dalla Caccia ai leoni di Marcantonio Raimondi (1480 ca. 1534) e dall’Annunciazione di Federico Barocci (1535-1612) all’interno della mostra Capolavori a Chiasso. I maestri dell’arte grafica dal XVI al XX secolo dalle collezioni dell’Istituto Nazionale per la Grafica, Roma, per poi toccare le acqueforti di Giovanni Benedetto Castiglione (1609-1665) e Salvator Rosa (1615- 1673), le incisioni di Giambattista Piranesi (1720-1778),  quelle di Giovanni Volpato (1735-1803), per giungere fino al realismo di Filippo Palizzi (1818-1899) e concludere con il Novecento di Giorgio Morandi (1890- 1964), Carlo Carrà (1881-1996) e i contemporanei Giulio Turcato (1912-1995) e Carla Accardi (1924).

Appena inaugurata al m.a.x.museo di Chiasso (Svizzera) e aperta fino al 12 maggio 2013, l’esposizione che racconta la “grafica storica” si sviluppa attraverso quasi seicento anni di grandi talenti che attraverso la lettura del “segno” inciso sulla matrice, hanno fatto la storia delle tecniche calcografiche passando dal tratto inciso a bulino, all’acquaforte, dalla puntasecca all’acquatinta, fino alle nuove sperimentazioni degli anni Sessanta del nostro secolo, quando alla famosa stamperia di Renzo Romero a Roma se ne facevano di ogni declinazione.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

La Casa svedese torna a proporre una wagon di grandi dimensioni (4,96 metri). Al design ricercato e ai sistemi di sicurezza d’ultima generazione si affiancano moderni quadricilindrici sovralimentati a benzina e gasolio. La guida è un’esperienza sensoriale fatta di lusso e sostanza.

L'Honda X-ADV potrebbe diventare capostipite di un nuovo genere: quello degli scooter medi con vocazione da giramondo. Nelle piccole cilindrate, però, il matrimonio tra scudo e tassello funziona già da molto tempo, come insegna il Booster

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana