Google+

A Brescia l’arte contemporanea fa la parte del leone

maggio 30, 2016 Mariapia Bruno

Dalla metro ai Musei, a Brescia si respira il profumo dell’arte contemporanea. Una volta arrivati in stazione, assolutamente vietato andare a piedi. Prendete piuttosto la metro ed ammirate le fermate dell’arte: sono cinque le stazioni di Sub-Brixia abbellite dal genio di artisti contemporanei. Tra questi figura Patrick Tuttofuoco. A vederlo sembra un ragazzino uscito da scuola: scarpe da ginnastica intonate ai vestiti, pantaloni comodi, camicia abbottonata fino all’ultimo boccone, sguardo da chi deve essere interrogato. Ed infatti sono state numerose le domande che tv e giornalisti gli hanno posto lo scorso mercoledì, quando ha inaugurato la sua fermata di San Faustino, con un intervento luminoso, che cattura gli sguardi dei passanti che rischiano di inciampare tra le scale mobili, catturati da questa nuova forma d’arte urbana. E’ davvero stimolante scorgere le reazioni della gente, che diventa pubblico a sua insaputa. Le altre fermate artistiche sono la Marconi, che ospita il progetto di Ra Di Marino, la fermata della Stazione con l’opera di Marcello Maloberti, la fermata Ospedale con l’intervento sonoro di Francesco Fonassi, e quella Vittoria con l’opera di Elisabetta Benassi.

Ma Brescia ospita anche un altro contemporaneo che ama l’arte per tutti: Christo. Il padre della land art è protagonista della mostra intitolata Christo and Jeanne Claude. Water projects, ospitata fino al 18 settembre 2016 al Museo di Santa Giulia. Una mostra che vuole formare e preparare il pubblico alla grande istallazione che verrà inaugurata dal maestro il prossimo 18 giugno al Lago d’Iseo: the Floating Piers. Sono esposti a Santa Giulia tutti i cartoni e i modelli preparatori dei progetti di Christo e della moglie (spentasi nel 2009) Jeanne-Claude. Un duo unito da estro, amore e voglia di fare. Partendo con pochi spiccioli, la coppia è riuscita a farsi strada nel mondo del contemporaneo. Le loro opere sono pensate per tutti, non ci sono biglietti da pagare. I finanziamenti arrivano dalla vendita dei progetti, carissimi a quanto pare. Christo continua a portare avanti la sua missione artistica da solo, e conserva un magnifico ricordo della sua compagna, che pare tenesse ben ferme le redini delle loro iniziative, mettendo nero su bianco i progetti e risolvendo tutte le questioni dei permessi.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un'aerodinamica di nuova generazione caratterizza il telaio della nuova top di gamma del marchio veneto. Tecnologia Balanced Design, manubrio integrato e freni direct mount per un prezzo che parte da 4.600 euro

Alla versione orientata all’off road dell’ammiraglia Jeep si accompagna il debutto, per Renegade, del cambio a doppia frizione DCT in abbinamento al 1.6 Mjet da 120 cv. Svelati inediti pacchetti di personalizzazione Mopar e nuove serie limitate.

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana