Google+

15 agosto. Maria è assunta in cielo per me, che sono il suo figlio unico

agosto 15, 2013 Pippo Corigliano

Da un po’ di tempo torno a pensare che la mia vita, come la vita di ognuno, è stata un susseguirsi di doni. Il primo dono è l’essere nato, poi l’affetto dei genitori e la loro cura, durata anni, per la crescita e l’educazione. Poi penso al dono della capacità di amare, il dono della bellezza attorno a me che richiama la bellezza dentro di me: l’aria, il mare, tutta la natura e così via. Le cose più belle della vita sono un dono, gratuite. Il dono per eccellenza è Gesù, che mi apre la strada, entra dentro di me, mi dà un modo bello e giusto di vivere e dà un senso alla stanchezza e alle sofferenze.

Il dono più dolce è quello di Maria. Da Maria mi sento capito e accolto. Mi sento in confidenza. Mia madre non era oppressiva ed era in confidenza con me: io capivo lei e lei capiva me; c’era un’unità che non aveva bisogno di parole. Ora mia madre mi segue dal Paradiso ma non mi sento orfano. Sento che Maria è ancora più mia madre. Non mi giudica, ha una pazienza infinita. Genera in me Gesù anche se sono piccolo. Sono un suo figlio unico.

Questa è una caratteristica divina: per Dio siamo tutti figli unici. E anche in po’ viziati, come il figliol prodigo. Maria è sempre pronta, ottimista, sempre contenta di essere interpellata. È assunta in cielo per me, per noi: mi segue col cuore umano, come umano è il cuore di Gesù. Sento che mi ha evitato occasioni e ostacoli che potevano perdermi. Con lei l’impegno duro diventa facile e umano.

Diceva san Josemaría: a Gesù si va, e si torna, per Maria.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un nome importante e un'eredità pesante, ma la Zaskar fa onore a entrambi e può essere considerata un riferimento per quella nuova classe di bici che reinterpretano il cross country

Rivoluzione in casa Corvette. L’ottava generazione della sportiva americana potrà contare sulla collocazione centrale anziché anteriore del motore e adotterà un V8 da almeno 650 cv. La nuova scocca dovrebbe restare fedele all’alluminio.

È la prima Bentley della storia alimentata a gasolio, oltre che la più “economica” a listino. Sotto il cofano della hyperSUV inglese pulsa il V8 4.0 TDI di derivazione Audi SQ7, forte di 435 cv e 900 Nm di coppia. Scatta da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi.

Quali sono, quanto costano, come sono fatti, in che misure sono disponibili e che prestazioni promettono i migliori pneumatici invernali sul mercato; ecco una guida completa.

È la variante sovralimentata della nota GTC 4 Lusso, con la quale condivide le quattro ruote sterzanti. Le 4WD del modello originale cedono il posto alla trazione posteriore. Mutua da California T e 488 GTB il V8 3.9 biturbo, proposto nello step da 610 cv.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana