Google+

Blitz anti-ogm sui campi di Fidenato: «Lanciato fumogeno anche in casa, dove c’era un bambino»

marzo 31, 2014 Redazione

Attivisti dei centri sociali hanno invaso i terreni del coltivatore, buttando semi di canapa e imbrattando strade e muri: «Camicie nere “armate” dalla Giunta del Friuli Venezia Giulia»

Vivaro, alla vigilia delle stagioni di semine si è giocata ieri mattina l’ennesima sfida tra gli ambientalisti anti-ogm e Giorgio Fidenato, l’agricoltore friulano famoso per aver aperto i suoi campi al mais geneticamente modificato. Per questo alcuni attivisti dei centri sociali del nord-est e dell’Emilia hanno “invaso” i suoi appezzamenti: vestiti con tute bianche, hanno calpestato la terra facendo alcune scritte con spray per strada, e buttando semi di canapa bio per “bonificare” i campi.

“CAMICIE NERE”. Ad annunciare l’azione è stato Luca Tornatore, esponente dell’associazione “Ya Basta”, che sul suo profilo Twitter ha postato alcune immagini del blitz ambientalista. «Siamo stati vittima di un’azione squadrista che ha distrutto il podere e messo a repentaglio la sicurezza delle persone», è stato il commento invece di Giorgio Fidenato, che ha aggiunto un dettaglio non confermato dagli attivisti: «Hanno lanciato un lacrimogeno nell’abitazione di Silvano Dalla Libera, a pochi passi da un bimbo piccolo, lordando tutto il muro dell’abitazione. Queste “camicie nere” sono “armate” dalla Giunta e dal Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, che continua a emanare leggi in contrasto col diritto europeo».

GLI ALTRI BLITZ. Nel paese in provincia di Pordenone non è la prima volta che attivisti contrari alle biotecnologie prendono di mira gli agricoltori che hanno scelto di aprire agli ogm. Sul campo dello stesso Giorgio Fidenato erano entrati a settembre, quando il coltivatore aspettava ottobre per la trebbiatura della prima semina di mais biotech, e prima ancora nel 2010. Poche settimane dopo, quando arrivò invece il momento della raccolta delle pannocchie, ad essere attaccati furono i terreni di un altro agricoltore Silvano Dalla Libera: ma gli ambientalisti sbagliarono clamorosamente, e invece di imbrattare il mais ogm, rovinarono uno coltivato con semi tradizionali.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

9 Commenti

  1. angelo says:

    Il problema è che questi delinquenti dei centri a-sociali vengono lasciati spadroneggiare liberamente.
    Occupazioni abusive, squadrismo, vancalismi, istigazioni a delinquere dai loro siti internet.
    Poi è ovvio che loro pensano di poter fare tutto quello che gli pare. E diventano sempre più arroganti e tiranni.
    Il problema è che ci vorrebbe uno Stato non diciamo forte, ma almeno decente, che sia in grado di fermare i dittatori e i prepotenti, impuniti e che reiterano i loro reati.
    Cioè mandarli tutti in galera, buttare le chiavi, chiudere i loro covi e siti internet, e proteggere la gente da questi sgherri.
    Altro che “liberazione dal nazifascismo”. Qui nel nazifascismo (rosso) ci siamo dentro in pieno !!!

  2. giovanni says:

    Fino a quando bisognerà subire la violenza di questi dementi? Ormai la misura è quasi colma, prima o poi qualcuno di coloro che non vogliono veder rovinato il lavoro di un anno, avrà una giusta reazione, e allora questi balordi nullafacenti grideranno alle forze reazionarie.

  3. Sensocivico says:

    Purtroppo per ignavia la gente non reagisce e lascia che queste associazioni a delinquere prosperino.
    Non resta che il voto,ma è difficile scegliere chi è meglio.
    Non certo chi favorisce questi criminali(che tra l’altro sono ignoranti in materia e ripetono come pappagalli quello che viene loro insegnato senza alcuno spirito di critica.Ottima futura manovalanza a basso prezzo per gli immigrati che studiano e progrediscono).

    • beppe says:

      se il voto si esprime come nel caso del friuli premiando una saputella come la serrachiani siamo rovinati in partenza.

  4. Chiara says:

    Ma questi deficentelli lo sanno che il mais è l’organismo con più elementi trasponibili all’interno del genoma, rispetto a tutti gli altri genomi, e che quindi riesce ad avere una frequenza di mutazioni spontanee molto più alta rispetto agli altri organismi? In parole povere si auto- modifica geneticamente da solo?
    Fatevi una cultura, invece che le canne biologiche.
    http://vipmulher.com/lenciclopedia/trasposone-la-scoperta-di-elementi-trasponibili-nel-mais-classificazione-evoluzione-applicazioni.html

    • Andrea vi says:

      e tu lo sai che gli ogm in realtà non sono fatti come si cerca di far credere per migliorare la resistenza ai parassiti ma al defogliante roundup di modo che se ne possa buttare il 250% rispetto ad una coltura tradizionale?lo sai quati feti nati deformi o morti ci sono in sud america per il roundup?o siete per la vita comunque salvo non calpesti gli interessi di qualche multinazionale?

  5. Alex says:

    Si chiamano ecoterroristi e dovrebbero essere puniti come tali. L’ecoterrorismo è un fenomeno presente in Uk e USA da anni e chiunque infrange la legge viene pinito e trattato come terrorista. Queste masse di decerebrati ignoranti dovrebbero fare due mesi di stage in Sudan e godersi la vita lí.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.

A Mandello del Lario sono attesi migliaia di appassionati del marchio, per un lungo weekend a base di divertimento, test e grandi anteprime

L'articolo Moto Guzzi Open House, 7-9 settembre 2018 proviene da RED Live.

Dettagli scuri e connettività Android Auto ed Apple CarPlay per la piccola del Leone un po' speciale

L'articolo Peugeot 208 Black Line, edizione limitata in salsa dark proviene da RED Live.