Google+

Stanno per concludersi vent’anni di caccia a Berlusconi. Quando comincerà la vera caccia al vero ladro?

settembre 18, 2013 Luigi Amicone

Il privato Silvio Berlusconi ha creato e mantiene con i suoi soldi 56mila posti di lavoro. Lo Stato italiano ha creato e mantiene con i nostri soldi 136mila pensionati statali d’oro

Senta Amicone, invece di fare messaggi alla Nazione, Berlusconi dovrebbe andare in carcere perché ha evaso le tasse. Punto e basta. Se non ci va, si goda i domiciliari, perché chi sottrae soldi allo Stato è un ladro.
Mauro Cismi

A parte il fatto che sono vent’anni che Carlo De Benedetti, quello che piazzò in tutte le poste italiane le sue telescriventi e poi mise per strada i lavoratori Olivetti, disse: «Ho pagato le tangenti, lo rifarei» e non se lo è mai filato nessuna procura della Repubblica perché De Benedetti ha messo i suoi giornali a fare i corazzieri delle caste statali, a incassare sentenze statali da 500 e passa milioni, a ricevere carte antiberlusconiane statali dai cassetti dei procuratori.

A parte il fatto che Berlusconi oggi dovrebbe dire ai suoi senatori di non presentarsi nemmeno alle votazioni in Giunta perché il copione è già scritto, la Costituzione è già stata stracciata e al suo posto c’è già l’olio di ricino per il centrodestra, il Parlamento è diventato una foglia di fico, comandano e tramano gli alti comandi statali che hanno fatto della democrazia italiana un regimetto giudiziario.

A parte il fatto che Mediaset avrebbe evaso, se li ha evasi, uno zero zero virgola dei miliardi di tasse che Mediaset ha pagato allo Stato e che come tutti gli imprenditori italiani sanno bene, qui in Italia non c’è legge che, entrando in fabbrica una Guardia di Finanza, non esponga alla verifica di irregolarità che si traducono in verbali, multe, sequestri, per soddisfare la fame di uno Stato insaziabile.

A parte tutto questo: in che supercarcere li dovremmo portare gli amministratori e i funzionari pubblici di intere regioni che i miliardi di tasse che noi paghiamo allo Stato se li sono mangiati (e se li mangiano) senza neppure esibire, e per decenni, uno straccio di bilancio o per lo meno un rendiconto tale da spiegare perché, ad esempio, una siringa a Milano costa alla sanità pubblica un cent, a Napoli tre-quattro volte tanto?

Solo per fare un altro esempio: dove li dovremmo portare, oltre che a correre appresso a Mediaset e a Berlusconi, i pm, le Cassazioni, i Tar, le GdF, le Corti dei Conti di quelle regioni del sud a cui nel 2007 il governo Prodi trasferì 12 miliardi di euro per tenere aperti gli ospedali e sono sempre lì, miliardi di debiti producono (vedi Lazio, mentre la Lombardia che aveva i bilanci a posto, naturalmente, l’hanno dovuta massacrare perché rischiava di trasferirsi come modello di buon governo a Roma), miliardi di debiti che noialtri continuiamo a pagare con le tasse nostre e il fisco loro?

Ecco, a parte tutto questo, il privato Silvio Berlusconi ha creato e mantiene con i suoi soldi 56mila posti di lavoro. Lo Stato italiano ha creato e mantiene con i nostri soldi 136mila pensionati statali d’oro, i quali percepiscono mensilmente chi 9mila, chi 19mila, chi, addirittura, 90mila euro al mese. Il totale, solo per questi qui, fa 13 miliardi di euro l’anno. E poi giù a Roma faticano a toglierci 4 miliardi d’Imu e, notizia di oggi, ci dicono che non hanno trovato 1 miliardo per non aumentare l’Iva.

Scusi, finita la caccia al “ladro” Berlusconi, quando comincerà la caccia al vero ladro, lo Stato?

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

32 Commenti

  1. malta says:

    a parte il fatto che le motivazioni della sentenza di condanna sono risibili in un qualunque stato di diritto

  2. candido says:

    A parte il fatto che un Paese, ventanni fa settima (o forse sesta) potenza del mondo è ridotta a ventesima, a parte il fatto che ci ritroviamo con un Parlamento pieno di nominati schiacciabottoni per niente rappresentativi del cosiddetto Popolo sovrano, a parte il fatto che qualsiasi parvenza di unità nazionale è stata spazzata dal’ IO contro tutti , nord contro sud, che qualsiasi forma di merito dia stata sovrapposta dai nepotismi (i suoi figli a capo di importanti Aziende dove nemmeno ci farebbero le pulizie se non fossero figli di cotanto Padre), a parte il fatto che qualità e meritocrazia sono soffocati dal leccapiedismo degli adulatori, con maneggioni di tutte le risme piazzati nei posti di potere, a parte il fatto di un povero Paese considerato da tutto il mondo in mano a due Clown (l’ altro è Grillo), a parte il fatto che, dopo aver comprato a peso d’ oro parlamentari a tutto spiano, non si è fatto mancare nemmeno di elemosinare l’ attenzione di Pannella, da cinquantanni il principe dei mangiapreti, antiproibizionisti, divorzisti, abortisti, ed eutanasisti, …

    A parte il fatto, quante condanne definitive, da quanti Tribunali diversi, da quanti Giudici diversi, dovranno arrivare, prima che vi venga il leggerissimo dubbio che per proteggerne 1 state rovinando un Paese di 60 milioni di Cittadini?

    A parte il fatto ………………. a quando un minimo di dignità, questa illustre sconosciuta?

    • Viccrep says:

      A parte il fatto,mister candido, quella banda bassotti del tribunale di Milano dovrebbero lisciarti un pochino come fanno con Berlusconi visto che lo ritieni così giusto, come ad esempio non ascoltare i testimoni a difesa, butta via un po di odio e usa il cervello

  3. vitus1976 says:

    Per coloro i quali non l’avessero fatto inviterei tutti ad avere la pazienza di leggersi le 200 e passa pagine delle motivazioni della condanna di Berlusconi in Cassazione.
    Viene scritto, con un linguaggio tecnico-giuridico molto confuso un concetto chiarissimo: Non poteva non sapere!
    Nessuno dei testimoni dell’accusa, infatti, dice in maniera esplicita di aver parlato di diritti con Berlusconi. Non esiste nessuna prova di retrocessioni (ovvero ritorni di denaro dai conti di Agrama a quelli di Berlsuconi). Ma siccome “chillo è o capo, chillo sapeva!”.
    Visto che il denaro sottratto allo stato è denaro sottratto a noi: cosa mi dite dei soldi che De Benedetti ha confessato di aver incassato, per il tramite di tangenti, vendendo delle telescriventi che, forse, sono ancora stipate, inutilizzate, in qualche deposito di Poste italiane? Per non parlare, poi, dei presunti conti all’estero che sarebbero stati creati, da Gianni Agnelli (vedi http://www.articolotre.com/2013/05/i-conti-esteri-della-famiglia-agnelli/166206). Berlusconi, purtroppo, è un comodo capro espiatorio per tutti quei frustrati di cui è pieno il nostro Paese!

  4. Michele says:

    Mi permetto umilmente di ricordare che oltre al voto, strumento comunque libero e agibile benche’ depotenziato per note dinamiche globalizzanti, e’ possibile organizzarsi e diffondere forme di pressione civile fuori dell’urna. Il PDL dovrebbe muoversi anche nell’area extra parlamentare, ovviamente con mezzi civili e aperti. Ad oggi non ho capito se e come una forma di resistenza popolare alla malagiustizia (non solo per i guai del Cavaliere, ma come difesa civica contro gli abusi di potere di qualche magistrato) sia praticabile, se qualcuno sta organizzando qualcosa. Modestamente credo molti sarebbero pronti per una resistenza civile. Forse i radicali, che conosco poco e stimo meno, qualcosa in questo campo possono insegnare

  5. omac says:

    Chiedo cortesemente una risposta,ma è possibile che i cattolici ancora sostengano,un tale personaggio?
    Un imprenditore intrallazzato con soggetti discutibili,massone associato alla Loggia P2,pluridivorziato,
    Organizzatore di “eleganti cene”che finivano in un salottino con un palo da lapdance,con uno “stalliere”
    Pluricondannato per spaccio ed altre frivolezze,Non scrivo tutto il resto che mi viene un crampo alle dita
    Se lui è un rappresentante dei cattolici moderati……si salvi chi può

    • viccrep says:

      meno male omac che il resto non lo scrivi e mi chiedo dove peschi tutte queste panzane dai giornali di benedetti o da certi magistrati. ama la libertà quella vera che la sinistra non conosce non vuole conoscere.

      • omac says:

        Panzane? Affiliazione alla p2 tessera numero 625 fonte Wikipedia ed altre tra cui il venerabile maestro Licio Gelli e grande Oriente democratico ( massoni)
        Pluridivorziato credo che non obbietterai nulla se non cito le fonti.
        Vittorio Mangano Pluricondannato per:spaccio omicidio ed estorsione definito un eroe da dell’utri di diverso avviso
        PAOLO BORSELLINO,fonte Wikipedia ed altre
        Eleganti cene, di quello che facessero la sotto lo sa solo papi Silvio e le sue accolite,anche se molto, molto,ma davvero molto si può intuire dalle testimonianze,e dalle intercettazioni,

        mai smentite dalle dirette ineressate .se lo ritiene opportuno replichi come crede

    • Alcofibras says:

      certo che è possibile

      e continueranno a votarlo anche dopo che, pur di colpire la magistratura, ha firmato tutti i referendum radicali, compreso quelli del divorzio breve e quello che toglie l’8 per mille inoptato alla chiesa cattolica

      • omac says:

        In una democrazia davvero libera ognuno deve votare secondo preferenze e coscienza, ma se diventa
        tifo da stadio, chi ci perde siamo tutti noi

      • vitus1976 says:

        Se avesse firmato solo quelli sulla giustizia Marco Manetta avrebbe detto che pensa solo ai fatti suoi. da liberale autentico li ha firmati tutti. Allo stesso modo Di Pietro ed Emiliano hanno firmato tutti i quesiti, assicurando il loro impegno sul fronte del no per quelli non condivisi. Piuttosto: perché i piddini non hanno o firmato quelli su droga ed immigrazione?

        • Alcofibras says:

          Perché Pannella ha svilito il nobile strumento del referendum abrogativo e ne ha fatto un guazzabuglio improponibile

  6. Alcofibras says:

    Berlusconi oggi è un pregiudicato che ha finito di farla franca.

    Se ne faccia una ragione, big friend!

  7. Aurelio says:

    Ogni volta che si parla del Berlusca c’è il raduno dei troll del sito di Tempi!
    Averne voglia ci sarebbe da fare un censimento.

    • omac says:

      Ecco,appunto palavo di tifo da stadio, e arrivato un ultrà, signor Aurelio si renda conto di una cosa: non sa di cosa parla,in tutti sensi

      • Aurelio says:

        A non sapere di cosa parla sarai tu e tua sorella, razza di cialtrone maleducato.
        E impara l’italiano, somaro!

        • omac says:

          guardi caro aurelio che l’unico che può riprendermi in grammatica è il prof, oppure e un professore anche lei? di che materia? vediamo,matematica no,non riesce a fare 2+2,logica no da come delira ,etichetta credo di no,credo di aver capito: lei è un laureato in nientologia applicata al rendersi ridicolo, poi da somaro che sono le consiglio di rileggere quello che scrive, cerchi di inserire le citazioni in modo che si capiscano magari con della punteggiatura adeguata buona sera

          • Aurelio says:

            Dunque, ricapitoliamo: io mi sono limitato a far notare che gli articoli su Berlusconi attirano i troll come il miele le mosche e tu, secondo la tua logica ferrea del 2+2, ne ricavi che io sono un ultrà da stadio e non so di cosa parlo in tutti sensi.
            Non ci vuole un professore in nientologia per capire che le tue deliranti affermazioni non sono solo infondate e illogiche, ma costituiscono una vera e propria offesa gratuita ed estemporanea degna di un mentecatto.
            Sulla grammatica calerei un pietoso velo.
            Concludendo, ammetto di essere stato troppo impulsivo ad assimilarti ad un somaro e di ciò provo disdoro e vergogna, pertanto, anche se tardivamente, porgo le mie più umili scuse al somaro!

            • omac says:

              no, troppo facile mr aurelio
              1) lei a usato parole a proposito (troll) in un contesto che ne era privo(si rilegga i post)
              2) le o dato dell’ultrà politico non ho scritto”e arrivato lo scemo dell villaggio”
              3) inserendosi senza discutere o sostenere una tesi o l’altra,pensava di offendere, con una parola di cui non conosce il significato vero(diventando lei stesso un troll) per questo le ho detto lei “non sa di cosa parla”
              4) offendere le persone non per cosa dicono ma per come lo esprimono(verbalmente o grammaticalmente) denota scarsezza di argomenti,e pochezza di spirito
              5) nessuno lei compreso può contestare i dati che illustravo, completi di fonti super partes
              non mie illazioni,capisce la differenza?
              6) sono contento che si sia scusato con il somaro,ma prima forse dovrebbe scusarsi con mia sorella, sta a roma da 14 anni a prima porta vicino ai forni crematori,morta suicida . buona giornata,

              • Aurelio says:

                Sì, è proprio troppo facile!
                1) che il contesto fosse privo di troll è una tua opinione e non certo un dato di fatto inconfutabile, e inoltre, se ti rileggi i post, la mia affermazione secondo la quale gli articoli su Silvio su questo giornale funzionano da centro gravitazionale per i troll è di natura generica (tipo “d’estate fa caldo”) e dunque può tranquillamente prescindere dal riscontro della loro effettiva presenza.
                2) la qualifica di “ultrà politico” me l’hai attribuita con la stessa immotivata gratuità (visto che in alcun modo la si poteva dedurre dalla mia asserzione sui troll) con la quale mi avresti dato “scemo del villaggio”, quindi la sostanza non cambia.
                3) Io ho sostenuto la tesi che “gli articoli su berlusconi attirano i troll” che non è certo “off topic” più di altri argomenti o tesi trattati su queste pagine. L’intenzione di offendere è solo una tua illazione senza fondamento.
                4) questa è un’opinione condivisa da moltissimi somari che si illudono di far passare in secondo piano la propria asineria, nel tuo caso la preoccupazione è largamente superflua, visto che, rileggendo gli altri tuoi post, si capisce che per quanto ti riguarda la forma è di gran lunga più accettabile della sostanza.
                5) visto che finché non mi hai importunato io non ti avevo considerato neanche di striscio, è ovvio che di contestare i dati che illustravi non me ne poteva fregare di meno, dal momento che, contrariamente a quello che hai affermato a sproposito tu, io non sono affatto un “ultrà politico”.
                6) se tua sorella si è ammazzata non è certo per colpa mia e stai tranquillo che non l’avrei tirata in ballo se non avessi avuto da rispondere a tono alle tue offese gratuite, comunque pregherò volentieri per la salvezza della sua anima.

                • omac says:

                  allora le rifaccio il punto della situazione LEI è entrato in un topic do ve si parlava solo ed esclusivamente di berlusconi,asserendo che”Ogni volta che si parla del Berlusca c’è il raduno dei troll del sito di Tempi!
                  Averne voglia ci sarebbe da fare un censimento.” evidentemente parlava dei presenti
                  altrimenti avrebbe dovuto usare un tempo diverso,usando la parola troll ha offeso tutti( un troll è un cretino che entra in una discussione non per sostenere una tesi o l’altra ma per offendere in modo gratuito è infantile) nessuno offendeva ne usciva dal topic(nessun troll) benché non concorde,con i diversi punti di vista,HO ARGOMENTATO le mie dichiarazioni senza offendere ne uscire dal topic (no troll),,visto che non ha nemmeno avuto il buon senso di dire a chi si riferiva mi sono sentito offeso dalla sua affermazione,pensando che parlasse anche di me, il resto e venuto di conseguenza (offendere in una discussione senza specificarne i contenuti è una delle prassi del troll) , se ora dirà a chi erano dirette le sue parole chiarendo la sua posizione sulla discussione potrò farle le mie scuse per avere interpretato arbitrariamente il suo generico insulto hai partecipanti della discussione .se invece lei intendeva dire “che d’estate fa caldo”è vero ma arriverà il fresco se lo goda.
                  Una ultima nota la ringrazio per le preghiere, la salvezza di mia sorella è indubbia,dedichi le sue preghiere ad altri,a roma hanno un modo molto pittoresco per esprimere il concetto

                  • Aurelio says:

                    “‘Ogni volta che si parla del Berlusca c’è il raduno dei troll del sito di Tempi!
                    Averne voglia ci sarebbe da fare un censimento.’ evidentemente parlava dei presenti”
                    “Evidentemente” un piffero!
                    Scrivendo “ogni volta che” è lapalissiana la constatazione che io, al contrario, facessi esplicitamente generico riferimento alla mia pur breve esperienza di commentatore di questo sito.
                    Altrimenti avrei esordito con, ad esempio: “Noto che la presenza di Berlusconi ha attirato molti troll!”
                    Dunque quel tuo “evidentemente”, caro il mio professore di logica del 2+2, te lo puoi anche rimangiare col tutto il resto del tuo post che non perdo neanche tempo a leggere per intero.
                    Ti lascio però due dritte a futura tua memoria:
                    1) la definizione di “troll” non è così riduttiva come tu vuoi far credere,
                    2) sulla grammatica italiana ti conviene abbozzare.

                    • omac says:

                      Le risponderò per L’ultima volta non per mancanza di argomenti ma,per manifesta inutilità,
                      Le faccio un esempio,applicato al reale di quello che dico
                      1) se va ad un convegno di oncologi mette la testa dentro la sala dove si discute sulla utilità o meno della chemioterapia e dice a voce alta “ogni volta che si parla di chemioterapia ne arrivano di stupidi,inopportuni,provocatori senza argomenti, averne voglia ci sarebbe da farne un censimento” secondo lei i convenuti cosa penserebbero? un relatore che discuteva su l’argomento le dice
                      “guardi che non sa di cosa sta parlando in tutti sensi” invece di argomentare quello che afferma,lo insulta,ne insulta i parenti,e lo sfotte per i suoi difetti di pronuncia,credo verrebbe allontanato immediatamente dalla sala, degnamente tratto per quello che è un provocatore, lei in ha fatto la stessa cosa,e entrato in una stanza virtuale,a provocato,con un metodo infantile,come la difesa che ha attuato, magari avesse detto “Noto che la presenza di Berlusconi ha attirato molti troll” si sarebbe preso la responsabilità di quello che diceva,invece che” Ogni volta che si parla del Berlusca c’è il raduno dei troll del sito di Tempi!”( se dice OGNI VOLTA, vuole dire anche questa volta, altrimenti avrebbe dovuto affermare il contrario, oppure non dire nulla, non credo di dover scomodare Aristotele per provare quello che dico.)” probabilmente” qualche intervento l’ha irritata,non potendo rispondere a tono per mancanza di argomentazioni,a preferito usare la tecnica di :dire a suocera perché nuora intenda,beccato nel suo tentativo di sterile provocazione ha reagito con tecniche istintive di apologia,con scarsi risultati,per il suo bene non si renda ridicolo ulteriormente difendendosi
                      offendendo con sofismi inutili, 2+2= ?( spero colga la citazione)

    • vitus 1976 says:

      Chi meriterebbe, invece, il sostegno dei cattolici? Nichi vendola, ………?Franceschini, che ha piazzato la compagna nel comune di Roma? Monti vicino al Gruppo Bildberg neo massoneria mondiale? Ma certo: sosteniamo chi vuole depennare le parole mamma e papa!

      • Alcofibras says:

        Anche lei crede al rosybindemberg? Allora è pronto a votare grillo

      • omac says:

        Non spetta a me dirle per chi votare,onesto,per bene, ma soprattutto coerente con ciò che dice di rappresentare
        MI sembrano requisiti accettabili per chi ambisce a gestire il bene “PUBBLICO”

  8. Madeleine says:

    PreciosaPágina Web . Continua este excelente trabajo.Presenta un contenido muy bueno sobre el tema y los mensajes son realmente acertados.

    Solo mencionar que estoy sorprendido por haber encontrado esta web
    Tienes el mejor sitio online sobre el tema.

    Muchas gracias 🙂

  9. Giovanna Jacob says:

    Cara redazione di Tempi, per cortesia esamina bene l’ultimo commento dl signor Romagnani nell’area dei commenti da Facebook. Mi pare abbastanza, come dire?, delirante.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.