Google+

Belgio, il Senato dice sì all’eutanasia per i minori. Nessun limite di età: anche un bambino di 5 anni potrà richiederla

dicembre 13, 2013 Leone Grotti

Il Senato ha votato di notte, la legge è passata con 50 voti a favore e 17 contrari. Ora la legge passerà alla Camera e poi tornerà al Senato per il voto definitivo

Ieri notte il Senato del Belgio ha approvato l’estensione dell’eutanasia ai bambini con 50 voti a favore e 17 contrari. Come anticipato a tempi.it da Carine Brochier, tra i direttori dell’Istituto europeo di bioetica, non c’è stato dibattito in aula. Ora la legge passa alla Camera e poi tornerà al Senato per il voto definitivo.

NESSUN LIMITE DI ETÀ. L’eutanasia per i minori è la legge più liberale mai approvata al mondo perché i politici si sono rifiutati di mettere un limite d’età: anche un bambino di 5 anni, quindi, potrà farsi uccidere se prova una sofferenza insopportabile di ordine fisico, se è in fase terminale, se i suoi parenti sono d’accordo e se uno psichiatra attesta che è in grado di discernere quello che sta facendo.
Purtroppo, come è stato dimostrato nel caso della legge sull’eutanasia del 2002, gli abusi sono continui, i casi per cui è possibile ottenere la “dolce morte” sono aumentati a dismisura (sempre più malattie, anche non terminali) ed è impossibile controllare se si verificano irregolarità.

«NUOVA FORMA DI BARBARIE». Scrivono un gruppo di medici belgi su euthanasiestop.be: «Un testo pericoloso per la sicurezza dei nostri bambini gravemente malati è stato votato, senza che si siano soppesate le conseguenze. Il valore della vita di un bambino ora ha un prezzo stabilito dagli adulti che non mancheranno di influenzarli. I bambini malati non pensano spontaneamente all’eutanasia, quindi non c’era bisogno di approvare questa legge ma di accompagnare i loro genitori».
«Abbiamo ragione di essere profondamente rattristati e estremamente inquietati dall’evoluzione della legge sull’eutanasia in Belgio. I cittadini belgi sembrano volersi incoraggiare a chiedere e ottenere un medicinale che metta termine alla loro vita e non si valorizza invece la vera compassione per i malati e più deboli. Una nuova forma di barbarie è in cammino a tutta velocità».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

16 Commenti

  1. H1ugo scrive:

    Il sintomo della decadenza dell’occidente…. che profonda tristezza!!

  2. Filippo Antonione scrive:

    Aspetto di leggere i soliti commenti illuminati che dicono che siamo noi bigotti e retrogradi e, soprattutto, che “nessuno è obbligato a farsi eutanasizzare, ma non possiamo imporre il nostro credo religioso…” e bla, bla, bla…

  3. Cisco scrive:

    Non c’è purtroppo di che stupirsi, una cultura permeata da un certo naturalismo materialista, per cui l’uomo è considerato il frutto di un incontro casuale di atomi, non può che basare le sue leggi sulla forza, non sul diritto.

  4. giovanni scrive:

    Una legge, ed il male diventa bene. Chissà dove andremo a finire!

    • Poveritalia scrive:

      meno male che in Italia c’era il grande Silvio Berlusconi che almeno fino ad ora ha evitato questa deriva nazista ai poveri italiani. Gli italiani dovrebbero ringraziarlo.

      • mike scrive:

        tra qualche anno, se ci riuscirai che non lo so, potrai ringraziare musulmani e magari anche induisti. leggendo commenti come il tuo penso “ma chi me lo fa fare di leggere i commenti e magari pure di commentare?”. al limite meglio solo leggere i commenti e farsi qualche risata (amara). mi sa che finisco per fare come uno che, come ha dichiarato qui di recente, è giunto al punto di leggere i vostri commenti e basta.
        voi atei laici anti-cristiani francamente ( e cerco di essere educato e pure per non darvi modo di criticarci ingiustamente) non so se mi fate più ridere o piangere. per voi basta che ci siano i diritti, intesi come poter fare ogni cosa che vi passa per la testa. cercare di capire se sono cose giuste o no ma per carità non vi piace. o se vengono dalla natura umana o se siano inculcati in qualche modo anche questo non vi piace. per voi chi fa così è represso o schiavo della religione o della cultura tradizionale, che tanto per voi è sempre la religione. certo la vostra non è una religione, no certamente e che siamo matti. la vostra cultura è la libertà anche quando si priva ad altri della propria di libertà. se vi piace campare così fate pure infatti è facile che sbaglio io a perdere tempo leggendo i vostri commenti ma soprattutto a commentare.

        • Poveritalia scrive:

          Ma che stai dicendo? I musulmani? E come? e quando?
          Ateo anti-cristiano? Ma se ho ammesso finora di aver sbagliato, pieno del mio orgoglio?

  5. Tommasodaquino scrive:

    “Una grande civiltà viene conquistata dall’esterno solo quando si è distrutta dall’interno”

  6. Laura scrive:

    Terribile.
    Guarda caso tutte queste leggi malvage e di morte vengono elaborate e votate di notte:
    Giovanni 3:19-21
    E il giudizio è questo: che la luce è venuta nel mondo, e gli uomini hanno amato le tenebre più che la luce, perché le loro opere erano malvage. Poiché chiunque fa cose malvage odia la luce e non viene alla luce, perché le sue opere non siano riprovate; ma chi mette in pratica la verità viene alla luce, affinché le opere sue siano manifestate, perché son fatte in Dio.

    • mike scrive:

      mi permetto di aggiungere un’altra cosa: quel giorno verrà come un ladro di notte. cioè quando meno se l’aspettano riceveranno una fregatura che sarà valida per omnia saecula saeculorum.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

“Più potenza, meno pressione” è il claim con cui i progettisti Northwave raccontano le nuove Ghost XC, scarpe dedicate all’off-road. Riprendono le principali innovazioni lanciate lo scorso anno con le sorelle stradali Extreme RR (leggi la nostra prova), caratterizzate dalla tecnologia XFrame® studiata per eliminare il problema dei punti di pressione sulla tomaia. CALZATA ADERENTE […]

L'articolo Northwave Ghost XC, il futuro off-road proviene da RED Live.

Gli strani casi della vita. La Lotus meno apprezzata dell’epoca moderna è anche la sportiva di Hethel più potente mai realizzata. La Evora, coupé 2+2 caratterizzata dalla scocca in alluminio e dalla collocazione centrale del motore, in vista del Salone di Francoforte beneficia dello step più spinto di sempre del V6 3.5 Supercharged: ben 436 […]

L'articolo Lotus Evora GT430: prima in tutto proviene da RED Live.

A ricreare l’atmosfera della Ville Lumière c’erano la voce inconfondibile di Edith Piaf, i vol-au-vent e il bistrot al 10 di Corso Como. Ma soprattutto lei, La Parisienne. Una versione esclusiva di Twingo che riprende, nella particolarità dei motivi scozzesi sulle fiancate, uno dei successi di Renault degli anni ’60, la R4 Parisienne. Ispirazione vintage […]

L'articolo Renault Twingo La Parisienne proviene da RED Live.

Giunge alla terza generazione una delle compatte sportive più apprezzate dai puristi della guida oltre che una delle “piccole pesti” più pepate in circolazione. La Suzuki Swift Sport, sinora proposta esclusivamente con un propulsore 1.6 16V aspirato da 125 o 136 cv, si appresta a cambiare cuore, optando per un’unità sovralimentata di derivazione Vitara S. […]

L'articolo Suzuki Swift Sport: piuma col turbo proviene da RED Live.

Prodotto da Peugeot e allestito dal celebre preparatore francese il Partner Dangel porta all’estremo il concetto di auto tuttofare. L’abbiamo messa alla prova nel cimento più duro la vacanza con famiglia.

L'articolo Prova Peugeot Partner Tepee Dangel, l’Ultra Utility Vehicle proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana