Google+

Ban Ki-moon: «Spero che tra Israele e Turchia migliorino i rapporti»

settembre 3, 2011 Redazione

In visita in Australia il segretario generale dell’Onu, il sudcoreano Ban Ki-moon, auspica che le relazioni tra Israele e Turchia migliorino, dopo che il rapporto sulla tragedia della Mavi Marmara, dove morirono nel maggio scorso nove attivisti turchi, non ha riconosciuto Israele nel torto. Ankara ha cacciato l’ambasciatore israeliano e ha sospeso gli accordi militari con Tel Aviv

Il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, ha auspicato un miglioramento nelle relazioni bilaterali tra Israele e Turchia, che ieri ha espulso l’ambasciatore dello Stato ebraico ad Ankara e ulteriormente declassato la propria rappresentanza diplomatica a Tel Aviv. «Spero sinceramente che i due Paesi miglioreranno i loro rapporti», ha affermato Ban, in visita in Australia, sottolineando come entrambi confinino con la Siria, uno dei principali focolai di tensione a livello regionale, e rivestano dunque un ruolo delicato per gli equilibri nel Medio Oriente e per il relativo processo di pacificazione. «Sia la Turchia sia Israele sono estremamente importanti», ha sottolineato l’ex ministro degli Esteri sud-coreano «e un migliore rapporto tra essi è importante per tutte le situazioni in atto nella regione».

All’origine dell’arroccamento turco c’è la recente divulgazione del rapporto, steso da una commissione d’inchiesta Onu guidata dall’ex premier neozelandese Geoffrey Palmer, sull’incidente del “Mavi Marmara”: l’ammiraglia della Freedom Flotilla I che nel maggio dell’anno scorso tentò invano di forzare il blocco navale della Striscia di Gaza, e fu quindi assaltata dalle forze speciali israeliane, i cui incursori uccisero a bordo nove attivisti turchi. Nel rapporto, pur sottolineandosi che il tragico abbordaggio fu un’azione «eccessiva e irragionevole», si certifica però anche la sostanziale legalità del blocco di Gaza. Il governo turco ha respinto il documento definendolo inaccettabile e per ritorsione contro le mancate scuse formali da parte delle autorità israeliane ha sospeso tutti gli accordi militari con lo Stato ebraico, di cui fino un anno fa era alleato.

Il segretario del Palazzo di Vetro ha evitato di pronunciarsi nel merito, limitandosi a puntualizzare come il suo «unico desiderio sia che i due Paesi facciano tutto il possibile per attuare le raccomandazioni contenute nella relazione».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana