Google+

Baby-pensioni: fino ad oggi ci sono costate 163 miliardi e mezzo

ottobre 28, 2011 Redazione

Sono 6.630 euro a cittadino. Le 531.752 baby-pensioni, fenomeno abolito nel 1992, si fanno ancora sentire sulle casse italiane. Ogni persona che si ritira prima dei 50 anni costa in media 279.582 euro in più di un normale pensionato

Seimilaseicentotrenta euro. Tanto ogni cittadino italiano ha pagato fino ad oggi per le cosiddette baby-pensioni, quelle elargite a lavoratori sotto i 50 anni d’età. Secondo una ricerca di Confartigianato, le 531.752 baby-pensioni sono costate all’Italia una cifra abnorme, pari a 163 miliardi e mezzo di euro. Magra consolazione, il fenomeno è stato abolito nel 1992, ma i suoi effetti finanziari si sentono ancora.

Poiché il mezzo milione di pensionati precoci riceve un trattamento pensionistico più lungo di 15,7 anni rispetto alla media, il risultato è che ognuno di loro costa 279.582 euro in più di uno ordinario. Dunque, facendo le somme, un costo complessivo di 148,7 miliardi a cui vanno aggiunti altri 14,8 miliardi in mancati contributi.

Secondo la durata media della vita, le 291.669 persone che sono andate in pensione tra i 45 e i 49 anni, godranno di 37,4 anni di pensione. I 145.197 che si sono ritirati tra i 40 e i 44 anni, ne avranno 42,4. I 77.913 che hanno smesso di lavorare tra i 35 e i 39 anni, almeno 47,4. Infine, i 16.953 che fino a 35 anni hanno abbandonato il posto di lavoro, staranno in pensione per 53,9 anni.

In pratica, queste persone in media trascorrono in pensione il 48% della loro esistenza: «Le baby-pensioni sono un fenomeno paradossale, un’assurda iniquità. Con queste cifre si mette in ginocchio qualsiasi sistema. Con una seria riforma della previdenza si potrebbe fare un’intera manovra di sviluppo». Forse Cesare Fumagalli, segretario generale di Confartigianato, ci va giù troppo duro ma i numeri sono di quelli da capogiro.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rialzata, “rinforzata” nel look ma con lo stesso grande comfort di ogni Classe E, la All Terrain entra di forza nel segmento delle Statio Wagon rialzate. Offre tanto spazio e un comfort sontuoso, ma la sua attitudine off road è reale

L'articolo Prova Mercedes E 220 CDi All Terrain proviene da RED Live.

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi