Google+

Attenti, una serie tv potrebbe rovinare la vostra storia d’amore

settembre 20, 2012 Elisabetta Longo

Situazione di routine, lui, lei e il palinsesto televisivo. «Dai amore, solo un altro episodio di Sex and the City e poi mettiamo su Guida al campionato», cinguetta lei. Lui, ignaro del pericolo che sta correndo, annuisce paziente per poi sentirsi dire: «Ecco, tu non sei come Mr Big. Tu non prenderesti un aereo New […]

Situazione di routine, lui, lei e il palinsesto televisivo. «Dai amore, solo un altro episodio di Sex and the City e poi mettiamo su Guida al campionato», cinguetta lei. Lui, ignaro del pericolo che sta correndo, annuisce paziente per poi sentirsi dire: «Ecco, tu non sei come Mr Big. Tu non prenderesti un aereo New York-Parigi per venire a dirmi che mi ami». «E perché dovrei prendere un New York – Parigi se abitiamo a Milano?» chiede titubante lui. Giusta risposta, se non fosse che lei ha ormai confuso le sceneggiature con la realtà, a forza di consumare cofanetti di serie tv uno dietro l’altro. Lo psicologo Jeremy Osborn, dell’università del Michigan, ha giust’appunto dimostrato che essere troppo coinvolti dalle storie d’amore del piccolo schermo sia dannoso per la propria vita sentimentale.

TU NON SEI COME DYLAN –L’analisi, fatta sulle 392 coppie sposate sentite per lo studio, indica che chi credeva ciecamente nell’amore tra Rachel e Ross di Friends, o Carrie e Mr Big di Sex and the City, corre il serio rischio di impegnarsi meno con il partner al suo fianco. Inoltre, non essendoci ovvia somiglianza tra il partner e il protagonista della serie tv, c’è una più alta predisposizione al tradimento e al cercare altrove le caratteristiche, per esempio, di Dylan di Beverly Hills, così innamorato di Brenda. «La mia speranza nell’aver fatto questo studio – racconta il prof Osborn  – è che chiunque lo legga e si riconosca nel teledipendente possa invece rendersi conto che il partner è meglio di un personaggio creato dalle menti di brillanti sceneggiatori». Il professore è un romanticone probabilmente: «La nostra società è del tutto immersa nelle immagini che ci somministrano tv e rete e forse molte persone non riescono più a distinguere cosa è vero e cosa no. Fino ad arrivare a pensare che la loro relazione, fatta di alti e bassi, non è all’altezza delle storie d’amore sempre a lieto fine dei telefilm». Insomma, se invidiate a Rachel la epica storia d’amore con Ross, ricordate che i due hanno impiegato dieci stagioni per capire che erano fatti l’una per l’altra. Forse è meglio augurarsi di trovare il grande amore in tempi più rapida.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana