Google+

Aspettando il 23 dicembre con quel suo minuto di sole in più

novembre 24, 2014 Marina Corradi

Mi genera una strana inquietudine la penombra invasiva di Milano sotto la pioggia. Quasi una indicibile ansia che non tornasse più, il sole

Milano, 15 novembre. Ha piovuto rabbiosamente tutto il giorno, e alle quattro sembrava già notte. Pareva che un interminabile diluvio si fosse attendato sulla città; e l’acqua, come scrosciava sul balcone, annegando le rose scheletrite. Ho acceso le luci in sala, ma non bastava. Mi generava una strana inquietudine quella penombra invasiva; qualcosa di primitivo forse, quasi una indicibile ansia che non tornasse più, il sole.

Allora ho digitato sul pc: levata e tramonto del Sole a Milano. Il 15 novembre il tramonto era previsto alle 16 e 54, e, il giorno dopo, l’alba alle 7 e 21. Ogni giorno, all’alba e al tramonto un minuto di meno di sole: siamo nella discesa che inclina verso il solstizio d’inverno, ogni anno uguale. Questa stagione mi ha sempre fatto pensare all’avvilupparsi sulla città di una grande coperta scura, che ogni giorno si allunga, e si allarga; e se poi piove, il cielo si fa solo un’aura grigia.

Ma poi istintivamente in questo sabato buio sono andata a vedere le effemeridi dei giorni di Natale. Il 21 dicembre il Sole a Milano sorge alle 7 e 59 e tramonta alle 16 e 42. Il giorno dopo, uguale. Ma il 23 dicembre tramonta alle 16 e 43: un minuto più tardi, uno solo, ma già l’inizio della corsa che porta alle interminabili radiose giornate di giugno.

Allora nell’ombra del precoce imbrunire mi sono ripromessa di aspettare le 16 e 43 del 23 dicembre. Quando dal fondo della notte si leverà il principio della rinascita; e in quelle ore, proprio in quelle, starà deposto il Natale, luce fedele, germoglio lucente nel buio.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi