Google+

Arresto Galan, la Camera vota sì. L’ex governatore veneto: «Sono incazzato, sapete bene con chi»

luglio 22, 2014 Chiara Rizzo

Con scrutinio segreto, si sono espressi a favore 395 deputati, 138 i contrari. Per il no Forza Italia e Ncd. Per il sì ha optato Pd, M5S e Sel, ma secondo Capezzone «anche la Lega ha votato per gli arresti». Il difensore: «Chiederemo i domiciliari»

La Camera con 395 voti favorevoli, 138 contrari e con due astenuti ha votato di sì alla richiesta di arresto dell’ex ministro e parlamentare di Forza Italia Giancarlo Galan, indagato per lo scandalo Mose. Galan al momento del voto si trovava in ospedale, a Este (Padova), insieme al suo avvocato Antonio Franchini che ha anticipato: «Chiederemo i domiciliari». Poco dopo le 15.30 l’ex ministro e ex governatore veneto è uscito dall’ospedale su una carrozzina e ha rilasciato una brevissima dichiarazione ai giornalisti: «Sono incazzato e sapete benissimo con chi». Il commento di Forza Italia: «Una barbarie».

VOTO SEGRETO. Forza Italia stamattina aveva richiesto di rinviare il voto, ma la proposta era stata rigettatata dall’Aula con 249 voti di scarto. Il capogruppo di Fi, Renato Brunetta, ha presentato alla Conferenza dei capigruppo un’ulteriore richiesta di slittamento, che ha visto favorevoli oltre che Forza Italia, anche Ncd, Scelta civica e Per l’Italia: contrari Sel e Movimento 5 Stelle, mentre il capogruppo Pd Roberto Speranza ha sottolineato che «la richiesta non ci lascia insensibili, ma una decisione va presa in condivisione». Alla fine è passata la linea del voto segreto. Forza Italia ha più volte denunciato la deriva giustizialista che stava assumendo questa vicenda.

FI: «LEGA CONTRO DI LUI». Daniele Capezzone (Fi), ad esempio, ha denunciato già prima del voto sul proprio profilo twitter che “È un fatto politico rilevante e grave che la Lega voti per l’arresto di Galan. Il garantismo dovrebbe contare qualcosa nella futura coalizione. O no? E lo dice chi, come me, vorrebbe un accordo con Lega. Ma il giustizialismo è un macigno”. Anche Antonio Leone, deputato di Ncd che con tutto il suo partito ha garantito il voto contro l’arresto, ha denunciato il clima che si respirava a Montecitorio: «Si stanno assecondando gli istinti giustizialisti di una parte di questa Aula» e poi riferendosi a Francantonio Genovese (Pd), «Solo dopo due giorni di carcere il nostro collega del Pd è stato mandato ai domiciliari, una misura cautelare più lieve di quella concessa dall’Aula».

IL M5S: «PIAZZA PULITA DEGLI APPESTATI». Il deputato grillino Marco Brugnerotto ha sintetizzato in poche parole quale fosse il diverso clima che si respirava tra le file dell’M5s: «Non c’è fumus persecutionis. Vogliamo solo che la Giustizia faccia il proprio corso affermando il principio di uguaglianza di tutti i cittadini davanti alla legge. Non vinceremo la peste fino a quando non si farà piazza pulita degli appestati».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il progetto Émonda è nato per dimostrare che Trek era non solo in grado di costruire la bicicletta di serie più leggera al mondo, ma di renderla anche capace di offrire elevate performance. I confini della ricerca sembrano essere fatti perché li si possa superare e ciò che è successo con il MY 2018 lo dimostra: […]

L'articolo Nuova Trek Émonda 2018, la leggerezza non ha limiti proviene da RED Live.

La sfida che attende la nuova Seat Arona, al debutto tra le SUV compatte, ricorda quella di Kung Fu Panda contro le “Leggende Leggendarie”. Una outsider dalle dimensioni contenute, agile, scattante e con tante frecce al proprio arco che affronta senza alcun timore reverenziale i “mostri sacri” della categoria. Forte di una vitalità, sia estetica […]

L'articolo Prova Seat Arona proviene da RED Live.

Sino a pochi anni fa parlare di auto a guida autonoma era credibile quanto prevedere lo sbarco degli alieni sulla Terra o aderire alla religione dei pastafariani che, per inciso, credono in un creatore sovrannaturale somigliante agli spaghetti con le polpette. Questo almeno sino a ieri, dato che oggi, con l’immissione sul mercato delle prime […]

L'articolo Guida autonoma: quanto ne sai? proviene da RED Live.

Ennesimo capitolo della Saga Monster, l’821 2018 si adegua all’Euro4 ed eredita le peculiarità stilistiche della sorella maggiore 1200. Più snello e slanciato torna all’essenzialità originale del primo Monster

L'articolo Ducati Monster 821 my 2018, come eravamo proviene da RED Live.

Anche i nobili, alle volte, sentono il bisogno di rinnovarsi. Si aggiorna così la Range Rover Sport, una delle SUV più blasonate e raffinate al mondo. A quattro anni dall’unveiling avvenuto al Salone di New York, la sport utility britannica beneficia di un profondo facelift estetico e di sostanza. Al punto da portare al debutto […]

L'articolo Range Rover Sport 2018: prima in tutto proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download