Google+

Arabia Saudita. Testi scolastici insegnano a odiare ebrei e cristiani

settembre 25, 2017 Leone Grotti

Secondo un’indagine condotta da Human Rights Watch su 45 manuali, i cristiani sono chiamati «infedeli», i sufi «perversi», gli sciiti «il male» mentre gli ebrei sono addirittura «da uccidere»

epa05953458 Yemeni female students attend a rally protesting the two-year conflict, at a school in Sana'a, Yemen, 09 May 2017. According to reports, the Saudi-led military coalition has been fighting the Houthi rebels in Yemen for more than two years in an attempt to restore power to Yemen's internationally recognized President Abdo Rabbo Mansour Hadi, claiming the lives of nearly 10 thousand people and leaving more than three million displaced.  EPA/YAHYA ARHAB

Uccidere gli ebrei e discriminare i cristiani. È quello che insegnano i libri di testo adottati nelle scuole pubbliche dell’Arabia Saudita fin dalle elementari, secondo un’indagine condotta da Human Rights Watch su 45 manuali. Essi incitano anche all’odio verso branche dell’islam diverse dal sunnismo, come il sufismo e lo sciismo.

«UCCIDERE GLI EBREI». In un passaggio di un libro utilizzato per il corso sul monoteismo, viene citato un famoso hadith, o detto, di Maometto, che dice: «La fine del mondo non arriverà fino a quando i musulmani non combatteranno e uccideranno gli ebrei; e gli ebrei si nasconderanno dietro ai sassi e agli alberi, e i sassi e gli alberi chiameranno: “O musulmano, o servo di Allah, c’è un ebreo nascosto dietro di me. Vieni e uccidilo”. Tranne l’albero di ghardaq, che è l’albero degli ebrei». Lo stesso hadith è ripreso spesso anche nei testi diffusi dallo Stato islamico.

«CRISTIANI INFEDELI». Gli ebrei, i cristiani e i membri di altre fedi sono tutti definiti “kuffar”, “infedeli”, in un altro testo destinato alle elementari, dove si insegna che i musulmani hanno il dovere di scomunicarli: «Chiunque non li scomunichi o dubiti che siano davvero infedeli diventa egli stesso un infedele». Altri manuali destinati alle medie e al liceo definiscono il sufismo una «via perversa» e gli sciiti come «il male». I sufi sono condannati in particolare per la loro abitudine a festeggiare il giorno della nascita del profeta Maometto: «Celebrare la nascita del profeta ogni primavera è proibito, perché si tratta di una innovazione e di una imitazione delle feste cristiane per quella che loro chiamano la nascita di Gesù».

PROMESSE NON MANTENUTE. Human Rights Watch condanna il governo saudita per non avere cambiato i libri di testo dopo gli attentati dell’11 settembre 2001, nonostante le promesse fatte in questo senso. Le lezioni impartite a scuola sono in linea con le leggi esistenti nel paese, che vieta la libertà religiosa e di culto, nega i diritti fondamentali delle donne e applica rigorosamente la sharia secondo la versione ultrarigorista dell’islam, quella wahabita. La stessa che ispira lo Stato islamico e altri gruppi terroristi nel mondo.

Foto Ansa

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Se siete appassionati di motori e curiosare tra le anteprime – ne sono state annunciate ben 150 – è sicura fonte di piacere, il momento è (quasi) arrivato. Cominciate a cerchiare in agenda una data compresa tra il 9 e il 12 novembre (il 7 e l’8 sono giornate dedicate a operatori e stampa) e […]

L'articolo EICMA 2017, cosa c’è da fare e vedere proviene da RED Live.

Audi accelera sulla strada dell’elettrificazione della gamma. Dopo la presentazione della nuova A8, proposta al lancio nelle configurazioni V6 3.0 TFSI e TDI “mild hybrid”, vale a dire con impianto elettrico a 48 volt, ora anche le famiglie A4 e A5 beneficiano d’inedite motorizzazioni mHEV che portano in dote tutti i vantaggi fiscali e di […]

L'articolo Audi A4 e A5, è tempo di micro ibrido proviene da RED Live.

Arriva in gruppo tra gli ultimi, guarda tutti dritto negli occhi, mostra i muscoli e fa subito la voce grossa. E no, non è un bullo. Parliamo, piuttosto, della SUV Volkswagen T-Roc. Destinata a scendere in lizza nel segmento di mercato più frizzante, combattuto e attraente del momento, vale a dire quello delle sport utility […]

L'articolo Prova Volkswagen T-Roc proviene da RED Live.

In KTM hanno le idee chiare: il futuro della mobilità è elettrico. Ecco perché la nuova KTM Freeride E-XC, rinnovata da cima a fondo, è solamente un punto di partenza

L'articolo KTM Freeride E-XC, l’enduro green proviene da RED Live.

Prima erano una cosa sola. Ora sono divise. O meglio, in futuro avranno specializzazioni e target diversi. Volvo e Polestar, quest’ultima sino a ieri divisione ad alte prestazioni del brand svedese, si sono separate e vivranno di luce propria. Polestar, oltretutto, cambierà pelle, passando dall’elaborazione ufficiale dei modelli della Casa nordica alla realizzazione di vetture […]

L'articolo Polestar 1: il nuovo mondo proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download