Google+

Antonio, tartassato già a 12 anni. Deve 1300 euro al fisco per un’auto non sua

ottobre 5, 2012 Chiara Rizzo

Storia di un bambino di Brindisi che si è visto recapitare una cartella esattoriale per un’automobile non di sua proprietà. Il cui bollo non è stato pagato tre anni prima che lui nascesse

A dodici anni Antonio è già abituato alle prime pagine dei giornali. Pur essendo un normalissimo ragazzino della sua età, che frequenta la scuola media nel paesino in provincia di Brindisi dove abita, dalla nascita Antonio sembra destinato ai riflettori. La prima volta è accaduto proprio quando a settembre del 2000 la sua culla è stata presa d’assalto da fotografi e cameraman perché è il secondo di quattro gemelli, un parto quadrigemellare da guinnes. La seconda volta è oggi, ma Antonio alle cronache ci torna per un fatto meno felice per sé: è il primo dodicenne tartassato (per sbaglio) d’Italia.

IL MODELLO DELL’AUTO. Qualche mese fa, tornando da scuola e dalla solita partita di calcetto, probabilmente all’ora della merenda con pane e Nutella, Antonio ha provato il sentimento di tanti altri tartassati più vecchi di lui. Sul tavolo di casa c’era una busta da lettera con il suo nome: mittente Equitalia. L’Ufficio di Brindisi dell’agenzia di riscossione delle tasse reclamato da Antonio, indicando precisamente il suo codice fiscale e l’indirizzo, il pagamento di 1.338,77 euro, da “versare quanto prima”. Secondo Equitalia Antonio avrebbe dovuto pagare la tassa di 312.23 euro per l’immatricolazione della “sua” auto Renault R9 (c’è scritto pure il modello) già nel 1997. Cioè tre anni prima di nascere: infelice destino di essere italiani, perseguitati dal fisco pure prima di arrivare alla culla. Non solo: dato che l’ignaro dodicenne non ha potuto pagare a suo tempo, Equitalia ha conteggiato le sanzioni maturate negli anni, gli interessi, le addizionali, e il costo di notifica degli atti.

BRAVO CHIERICHETTO. Cosa è accaduto lo ha raccontato alla Gazzetta del mezzogiorno suo padre, tra il serio e il faceto: «Antonio, da bravo chierichetto, educato a non mentire, è venuto da me singhiozzando. E dicendo che doveva pagare 13oo euro, ma non aveva spiegazioni». Il padre del bimbo ha chiesto aiuto ad un consulente che, dopo due giorni di spola tra gli uffici di Equitalia di Bari e Brindisi e quelli dell’Aci, ha scoperto che l’auto appartiene ad un uomo nato nel ’59 a Monopoli (Bari), e acquistata nell’85. Non c’è un caso di omonimia, per il momento: pare solo esserci stato un errore, mai rimediato.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. Tribute to Tm scrive:

    Credo che il funzionario equitalia che ha sbagliato debba essere trascinato in tribunale dai genitori che dovrebbero chiedere i danni morali ed esistenziali per il trauma che ha subito il bambino.

    Nessuna pietà contro creature crudeli e che perseguitano anche i minorenni

  2. malta scrive:

    Una bella causa ad equitalia, magari anche alla corte dei diritti

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana