Google+

Antonello Venditti e gli anni 80 che tornano implacabili: ecco Unica

ottobre 31, 2011 Carlo Candiani

Il cantautore romano anticipa l’uscita dell’album con la romantica Unica. Un ritorno alle atmosfere anni 80, fatte di amori spezzati e tristi versi per donne mai dimenticate. Ma dov’è finito l’autore di Sara e Mondo di ladri?

Dopo le anteprime di Celentano e Mina, arriva anche il singolo che introduce al nuovo il lavoro di Antonello Venditti, dal titolo Unica. Ed eccoli che tornano impetuosamente gli anni 80: un amore che finisce e qualcuno che grida con voce stentorea: “chi ti stringerà, chi ti abbraccerà?”. Ma non l’abbiamo già sentita questa nenia? Si, d’accordo, la voce del cantante romano è sempre emozionante, sincera, piena di quel pathos che richiede una canzone di sofferto amore: ma dove è finita tutta la promessa rivoluzionaria del ’68, quella del compagno di scuola che prima era sulle barricate e ora è un dirigente di banca, dov’è finito tutto lo sdegno catto-comunista, così ben espresso in desolanti ritratti di feste dell’Unità o in epici inni a leader che non ci sono più? Ah si, nella buffa marcetta dedicata a Berlusconi e il suo debole per il sesso femminile, accaparrata fulmineamente da Santoro per diventare sigla del suo nuovo programma televisivo “indipendente”.

 

Insomma il grande Antonello ormai è ridotto a una specie di Dottor. Jekyll e Mr. Hyde: da una parte, fustigatore delle debolezze degli uomini del potere (e sarebbe già un secondo pezzo che dedica all’uomo di Arcore), dall’altra, artista ormai ultra sessantenne che ripropone un trito ritornello da amore adolescenziale. Lui, lo stesso cantautore di Sara, in quel ’78 ormai preda degli isterismi radicali sul diritto all’aborto; che cantava l’amicizia, anche davanti all’evidenza invadente del Mondo di ladri, veri e propri lampi di una carriera lunga e piena di input musicali azzeccati. Forza Antonello, ridacci ancora un fremito di emozione: per te e per i tuoi colleghi cantautori, che hanno fatto la storia della canzone made in Italy dall’inizio dei ’70 è diventato sempre più difficile, ma aspettiamo fiduciosi, ancora, un colpo a effetto che rompa questa coltre di conformismo e di giovalinismo dal quale tu e i tuoi (nostri) amici cantastorie non riuscite più a staccarvi. 

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.

A Mandello del Lario sono attesi migliaia di appassionati del marchio, per un lungo weekend a base di divertimento, test e grandi anteprime

L'articolo Moto Guzzi Open House, 7-9 settembre 2018 proviene da RED Live.

Dettagli scuri e connettività Android Auto ed Apple CarPlay per la piccola del Leone un po' speciale

L'articolo Peugeot 208 Black Line, edizione limitata in salsa dark proviene da RED Live.

Grazie a lei il vostro smartphone dispensa preziosi consigli sulla pressione e non solo. Per girare in pista al massimo delle vostre potenzialità

L'articolo Michelin Track Connect, l’app che parla con i pneumatici proviene da RED Live.

Guida esaltante e linea originale. Se il look può dividere, la dinamica della Honda Civic 1.5 Turbo VTEC Prestige CVT mette d'accordo tutti. I pacchetti meccanico ed elettronico funzionano a meraviglia e il prezzo è invitante…

L'articolo Prova Honda Civic 1.5 Turbo VTEC Prestige CVT proviene da RED Live.