Google+

Anche i circoli Arci protestano per l’Imu al no profit. E riconsegnano le chiavi al prefetto

gennaio 31, 2013 Redazione

«Crediamo che i criteri con cui si è deciso di calcolare il pagamento dell’IMU per le nostre strutture siano stati davvero ingiusti. Le nostre attività sono state equiparate a quelle prettamente commerciali.

I circoli Arci di Firenze vogliono consegnare le chiavi al Prefetto per protestare contro il pagamento dell’Imu. Ieri hanno diramato il seguente comunicato 

A proposito di IMU, no profit e altre storie

I CIRCOLI ARCI CONSEGNANO LE CHIAVI!

Per una giusta tassazione ed una giusta esenzione
Per lo sviluppo di associazionismo e solidarietà

Siamo Circoli Arci, Società di Mutuo Soccorso, Case del Popolo, associazioni culturali.
280 basi associative diffuse in gran parte dell’area provinciale fiorentina.
Siamo luoghi aperti, dove le persone si incontrano e costruiscono insieme azioni e relazioni. Una rete che organizza ogni giorno centinaia di iniziative e offre tante occasioni di protezione sociale verso i cittadini più deboli. Svolgiamo un ruolo di presidio del territorio, di mediazione dei conflitti sociali, di offerta di ricreazione e cultura: siamo, che si voglia riconoscere o meno, un pezzo fondamentale del sistema del welfare locale. Da sempre, e ancor di più in questi anni, ci siamo impegnati per combattere egoismi ed individualismi.

Abbiamo assistito al dibattito sull’Imu e accettato la nuova disciplina sulla tassazione (e le esenzioni) delle proprietà immobiliari degli enti no-profit.
Sapevamo che il Governo non sarebbe stato tenero, come d’altronde non lo è stato per milioni di cittadine e cittadini, in nome della messa in sicurezza dei conti pubblici. Eravamo consapevoli e convinti che anche a noi sarebbe toccato dare il nostro contributo al risanamento delle finanze statali.

Crediamo però che i criteri con cui si è deciso di calcolare il pagamento dell’IMU per le nostre strutture siano stati davvero ingiusti.
In sostanza le nostre attività (sociali, ricreative, culturali) sono state del tutto equiparate a quelle prettamente commerciali.

Ci sono giunte cartelle esattoriali di migliaia di euro. In alcuni casi di decine di migliaia di euro.
Le abbiamo onorate, fatta eccezione per quelle che molti Circoli non sono ancora riuscite a pagare a causa delle sofferenze dei loro bilanci (la crisi riguarda tutti, nessuno escluso!).
Molte delle nostre basi associative sono state poste di fronte alla drammatica scelta fra adempiere al pagamento di un’imposta dovuta o cessare la propria attività eliminando servizi di importanza vitale per tanti cittadini e cittadine.
Si tratta di strutture che sono di proprietà dei soci, composte da spazi pensati in un’epoca diversa da quella attuale, spesso grandissime, il cui gruppo dirigente è fatto da centinaia di persone che prestano volontariamente il loro servizio.
Inoltre, l’IMU si è aggiunta a tanti altri obblighi e regolamenti che in questi anni hanno messo in grande difficoltà la capacità dei nostri presidenti di poter esercitare il proprio ruolo serenamente.

Riteniamo inammissibile che anche per il 2013 rimangano in piedi gli stessi criteri che hanno portato ad un nuovo concetto di ‘non commercialità’ delle attività svolte, stravolgendo così la relazione fra attività istituzionali e commerciali degli enti non profit finora consolidata e sancita dalle norme.
I nostri bar sono esercizi molto spesso in rimessa, che svolgono una funzione sociale, sussidiaria e complementare alle attività sociali e istituzionali.

Siamo preoccupati che un secondo prelievo nel 2013 pensato con gli stessi presupposti del 2012 rischi di mettere definitivamente in ginocchio le nostre attività.

Chiediamo che una nuova e giusta configurazione delle esenzioni per il no- profit riconosca il nostro ruolo.

Per questo
sabato 2 febbraio 2013
nel corso della mattinata

svolgeremo presidi davanti ai nostri circoli,
incontreremo Sindaci e autorità locali.

A Firenze,
ci ritroveremo alle ore 12 in via Cavour 1,
per consegnare al Prefetto di Firenze, rappresentante locale del governo, le chiavi delle nostre strutture.

Un gesto simbolico, come monito affinché il nuovo governo non si spinga a disporre delle nostre strutture come vuole, ma soprattutto riconosca il ruolo fondamentale che il nostro movimento svolge nella provincia di Firenze, così come nel resto del paese.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. sindar scrive:

    vicinanza ai compagni che, a furia di guardare il dito accusatore e moralizzatore di chi indicava la Chiesa, non hanno avuto l’intelligenza di accorgersi in tempo del tram che gli arrivava alle spalle….

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana