Google+

Altre minacce ai sindaci della Val di Susa. «Condannare non basta, bisogna denunciare»

gennaio 30, 2013 Marco Margrita

Altre lettere minatorie recapitate in Val di Susa. Una al primo cittadino di Chiomonte Renzo Pinard. L’altra a Patrizia Ferrarini, presidente dell’Ascom di Susa

Sono altre due, oltre a quella indirizzata alla sindaco di Susa Gemma Amprino, le lettere minatorie recapitate in Val di Susa contenenti gravi minacce e polvere bianca. Una al primo cittadino di Chiomonte Renzo Pinard. L’altra a Patrizia Ferrarini, presidente dell’Ascom di Susa e titolare dell’albergo Napoleon, dove di solito dormono le forze dell’ordine impegnate al cantiere della Torino-Lione. Anche in queste missive gravi minacce, rivolte anche ai famigliari.

Dure le reazioni del mondo istituzionle. Il governatore del Piemonte Roberto Cota auspica «una dura condanna e una chiara presa di posizione contro episodi come questi da parte di tutte le forze politiche e sociali piemontesi». Netto anche il sindaco di Torino Piero Fassino che denuncia il «ripetersi di un copione vile e indegno che denuncia l’incapacità di dialogo». Il presidente della Provincia Antonio Saitta, invece, invita a «tenere alta la guardia perché il clima di tensione esasperata che si respira in Val Susa rischia di produrre prima o poi qualche gesto sconsiderato».

Dopo le elezioni di fine febbraio, in Val Susa sarà convocata una riunione straordinaria del consiglio provinciale. Lo ha deciso il presidente Sergio Bisacca accogliendo la proposta bipartisan di maggioranza e opposizione, per «dare un segno evidente della solidarietà della Provincia». Osvaldo Napoli, vicepresidente dei deputati del Pdl, parla esplicitamente di «rigurgiti di terrorismo». Antonio Ferrentino, consigliere provinciale e sindaco di Sant’Antonino ammonisce: «Ancora un avvertimento mafioso, condannare non basta, bisogna denunciare».

 

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana