Google+

«Aleppo è uguale ad Hiroshima senza la bomba atomica»

febbraio 15, 2017 Redazione

Siria. Appello all’Occidente di Emile Katti, direttore dell’Ospedale La Speranza, per fermare l’embargo. Mancano acqua, cibo, farmaci, elettricità, benzina

aleppo-Jebel-el-Seide-casadei-tempi

Tratto da Acs – “Da quando Aleppo è stata liberata il numero dei feriti si è ridotto ma non c’è ancora sicurezza.”. Sono parole del Prof. Emile Katti, direttore dell’Ospedale La Speranza (AL Rajaa) di Aleppo (Siria), raggiunto telefonicamente da ACS-Italia. Riferendosi ai jihadisti di al-Nusra Katti afferma: “Sono a meno di 3 km da noi, a sud-ovest, e lanciano razzi in un quartiere che dista 1 km da noi. Qualche giorno fa ci sono stati almeno 3 morti e 40 feriti”.

Uno dei nodi ancora da sciogliere è certamente l’embargo. “Faccio appello ai responsabili occidentali affinché l’embargo venga rimosso. Se i macchinari si guastano non possiamo ripararli perché gli ingegneri biomedici hanno abbandonato Aleppo e non vogliono tornare a causa dei rischi. Non possiamo neanche comprarne di nuovi per la mancanza di fondi aggravata dalla svalutazione della lira siriana”. Oltre ai macchinari mancano le medicine. “I farmaci per le patologie comuni sono disponibili, ma mancano quelli specifici per le patologie croniche gravi. Il nostro lavoro è salvare le vite, e non possiamo farlo se causa embargo non ci vengono garantiti gli strumenti”.

Il Prof. Katti dopo aver parlato da direttore del settore sanitario passa alla descrizione dei bisogni più elementari e urgenti degli aleppini. “Anzitutto manca l’acqua. Da 2 mesi l’ISIS ha bloccato il flusso d’acqua a metà strada fra Raqqa ed Aleppo. In città ci sono 130 pozzi statali ma non sono sufficienti. Bisogna riattivare quanto prima questo flusso d’acqua per servire i 3 milioni di aleppini. Oltre all’acqua manca l’elettricità. Da 4 anni si usano generatori elettrici che dovrebbero essere attivati solo in caso di carenza temporanea. Non sono progettati per un uso prolungato, per cui ogni tanto si guastano oppure esplodono”. L’elenco dei problemi più gravi ed urgenti prosegue con la mancanza di carburanti e gasolio per riscaldamento. “Da 2-3 settimane manca la benzina. Non c’è gasolio per il riscaldamento e da 2 mesi fa freddissimo. Qualche settimana fa le minime notturne hanno toccato -6°”.

La Fondazione Aiuto alla Chiesa che Soffre dal 2011 al 2016 nella sola Aleppo ha finanziato progetti per 2.458.731 euro. ACS-Italia sta presentando in questi giorni uno specifico progetto per Aleppo, per il quale Emile Katti ha lanciato un appello: “Chiedo agli italiani di non dimenticare i fratelli siriani vittime della guerra ormai da 6 anni. Aleppo è uguale ad Hiroshima senza la bomba atomica. Molte famiglie non hanno lavoro, per cui vi chiedo di aiutare i poveri affinché possano disporre delle medicine, del cibo e di alloggi ristrutturati”. Il medico siriano ha successivamente inviato anche un breve video, che volentieri condividiamo.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Trionfare alla Pikes Peak e riportare i riflettori sulla I.D. family, la gamma dei prototipi elettrici che ultimamente tiene banco nello stand Volkswagen durante i tutti principali Saloni. Sono queste le due missioni affidate alla strabiliante supercar I.D. R Pikes Peak, svelata nei giorni scorsi ad Alès, in Francia, città natale del leggendario Jacky Ickx. […]

L'articolo Volkswagen I.D. R Pikes Peak, un fulmine sulla vetta proviene da RED Live.

Non è usuale per Kawasaki variare sul tema a così poca distanza dal lancio di un nuovo modello, ma nel caso della Z900RS ha fatto uno strappo alla regola. La “colpa” è di Norikazu Matsumura – il designer che ha concepito la modern classic di casa Kawa -, che complice anche una certa insistenza della […]

L'articolo Prova Kawasaki Z900RS Cafe proviene da RED Live.

È l'outfit scelto dal campione Fabian Cancellara. Composto da maglia e salopette corta+ è disponibile a partire da 89,95 euro

L'articolo Gore C5 Optiline proviene da RED Live.

Costruito in Cina, non è solo mastodontico e pressoché indistruttibile, ma anche costosissimo. La meccanica è quella di un pick-up Ford mentre l'obiettivo è quello di conquistare i facoltosi petrolieri arabi o i magnati russi e cinesi

L'articolo Karlmann King <br> il SUV indistruttibile più caro del mondo proviene da RED Live.

Anlas, azienda di pneumatici turca nata nel 1974, presenta le sue prime gomme dedicate all’enduro estremo. Si chiamano Anlas Capra Extreme e rispettano il regolamento FIM.

L'articolo Anlas Capra Extreme, per correre in enduro proviene da RED Live.