Google+

Alemanno: Berlusconi non torni al passato

luglio 16, 2012 Redazione

Il sindaco di Roma è contrario a una ripersonalizzazione del Pdl. Berlusconi candidato premier? Andrebbe bene, nell’ipotesi di una grande coalizione, ma deve «rilanciarsi» con le primarie.

Chi avrebbe potuto ribattere a Silvio Berlusconi? Ricordargli che in un partito non ci si comporta così? Non Angelino Alfano, che ha fatto quello che doveva. «È il gruppo dirigente del Pdl che dovrebbe riflettere rispetto a un’inversione a U così repentina», dichiara Gianni Alemanno a Francesco Bei, in un’intervista che appare oggi su Repubblica.

«Un anno fa abbiamo eletto Alfano segretario con la chiara indicazione di una successione a Berlusconi», si lamenta il sindaco di Roma, «poi un mese fa c’è stato un ufficio di presidenza in cui si è deciso di fare le primarie. Oggi non possiamo dire “scusate, abbiamo scherzato”, torna Berlusconi».

Il problema, secondo Alemanno, non è la candidatura a premier di Berlusconi ma «una ri-personalizzazione forte del partito». Un problema di metodo. Nella prospettiva di una «grande coalizione» come risultato politico delle prossime elezioni, infatti, la candidatura di Berlusconi sarebbe spiegabile: «Fa recuperare voti al pdl per poi le fa pesare al tavolo delle trattative».

Se la scomposizione della destra fra ex forzisti e ex an, per Alemanno sarebbe «una prospettiva di retroguardia», a rappresentare il futuro dovrebbero essere le primarie, le preferenze e le liste civiche. Una medicina per il centrodestra e per il pdl. Le primarie, in particolare, «servirebbero anche a Berlusconi per rilanciarsi».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download